La Papalini Vuelle Under 19 chiude la pratica Santarcangelo

I pesaresi rimangono in testa al campionato con un primo quarto super (20-4) sui romagnoli, che puntavano al colpaccio. Lunedì prossimo sfida sul campo della Fortitudo e poi il recupero nel derby con il Bramante

di LUIGI LUMINATI -
5 dicembre 2023
Francesco Siepi (Papalini Vuelle Pesaro)
Francesco Siepi (Papalini Vuelle Pesaro)

Pesaro, 5 dicembre 2023 - Se la partita con il Basket Santarcangelo di lunedì sera poteva essere l'ennesima sfida per la Papalini basket under 19, anche in virtù dei soli due punti di vantaggio che la squadra pesarese aveva accumulato sui romagnoli, più una partita (il derby con il Bramante) da recuperare, in realtà non lo è stata. I pesaresi sono partiti con un 20-4 significativo nel primo quarto e hanno controllato il match per tutti i 40 minuti.

E' finita 81-59 con l'allenatore ospite, Alberto Serra, che ha dovuto scegliere la zona press a tutto campo per frenare le incursioni di Maretto e Stazzonelli, ovvero la coppia di giocatori in più che la squadra di coach Giovanni Luminati schiera ogni lunedì sera. Non ci sono stati momenti di tensione contro il Santarcangelo, che si è spento piano piano col passare dei minuti, e non c'è stato nemmeno bisogno che uno dei due punti di riferimento della Vuelle dovesse portare a casa un bottino di punti fuori dalla norma. Infatti sono nella norma i 15 punti di Maretto ed i 14 di Stazzonelli.

Ma è tutta la squadra che ha contribuito a spegnere con la difesa dei romagnoli, che fino ad ora erano apparsi molto competitivi in ogni sfida. Compresa quella di sette giorni orsono perduta i volata con l'Unieuro Forlì.

Con Siepi e Aloi in giornata positiva e con una consistente doppia cifra finale, la Vuelle ha potuto rispondere colpo su colpo. Trovando anche buone reazioni da Colotti, Sablich e Stazi e un tot di rimbalzi da Fainke. Da sottolineare soprattutto il fatto che Mulazzani e Macaru, bomber del Santarcangelo sono rimasti al di sotto delle loro medie abituali, subendo la difesa pesarese guidata con i cambi continui e tempestivi guidati da Giovanni Sablich.

Non solo, la Vuelle rimane in testa con il Forlì con una partita da recuperare, prima del match di lunedì prossimo con la Fortitudo Bologna che chiuderà il girone d'andata.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su