Rbr, nel mirino un big. L’obiettivo è Marini

La società va a caccia del colpo: il nome più caldo è quello dell’esterno che ha appena conquistato la promozione in serie A con la maglia di Trapani.

21 giugno 2024
Rbr, nel mirino un big. L’obiettivo è Marini

Rbr, nel mirino un big. L’obiettivo è Marini

È Pierpaolo Marini il nome più caldo nel mercato di Rinascita Basket Rimini. Non un profilo qualunque, quello dell’ex Forlì, quest’anno a Trapani, ma un elemento di grande interesse che in A2 ha già dimostrato di valere parecchio. Nativo di Atri, in Abruzzo, Marini compirà 31 anni il prossimo 8 ottobre ed è da qualche anno uno dei top della categoria. Ha cominciato tra Roseto e Teramo, poi a 23 anni ecco il salto a Treviglio, passando poi per Jesi, Forlì (2018-2020), Napoli, ancora Treviglio e infine Trapani. Proprio il suo trasferimento alla corte del presidente Antonini, la scorsa estate, ha fatto parlare parecchio. Guardia-ala di grande efficacia, Marini è uno che negli ultimi anni si è anche preso la bella abitudine di vincere parecchio. Due le promozioni in Serie A nel carniere. La prima con la GeVi Napoli nel 2020-2021, la seconda qualche settimana fa con la stessa Trapani in finale con la Fortitudo Bologna. Una serie in cui il giocatore si è espresso con 8 punti di media in oltre 24 minuti. Niente affatto semplice, strappare quel minutaggio in un roster da fantascienza come quello siciliano di fine stagione. In regular season, nel girone verde, oltre 11 punti di media sfiorando il 40% da tre. Lo scorso anno, a Treviglio, oltre 15 punti a gara, cifra comparabile a quella dell’anno della promozione a Napoli e al percorso a Forlì.

Nel roster biancorosso andrebbe ad arricchire una pattuglia di esterni che avrebbe ancor più punti nelle mani. Un gruppo di grande talento e anche esperienza di categoria. Con l’uscita ufficiale di Derrick Marks e quella ormai imminente di Andrea Tassinari, comincerebbe a prendere forma il quintetto dell’annata sportiva 2024-2025. Difficile però che per l’americano si vada di fretta. Più probabile che si attenda ancora qualche settimana, per capire che sviluppo avrà il roster biancorosso e dove sarà meglio andare a incidere. La certezza è che il panorama della prossima stagione vede già all’orizzonte società di prestigio pronte ad aumentare la loro competitività in vista di un campionato complicatissimo. Una A2 decisamente di altissimo livello.

Loriano Zannoni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su