Virtus Imola show. Assist e rimbalzi: domata Bisceglie

La Virtus Imola vince contro Bisceglie con un solido 75-65. Ohenhen, Masciarelli e Magagnoli guidano la squadra verso la vittoria. Prossimo impegno a Jesi.

di ANTONIO MONTEFUSCO -
24 marzo 2024
Assist e rimbalzi: domata Bisceglie

Dario Masciarelli. contro Bisceglie (Isolapress)

VIRTUS IMOLA

75

BISCEGLIE

65

VIRTUS IMOLA: Ohenhen 24, Morara 5, Alberti 6, Vannini, Morina 1, Aglio 4, Chiappelli 4, Masciarelli 9, Barattini 2, Valentini 7, Magagnoli 13, Dalpozzo. All. Zappi.

BISCEGLIE: Chiti 11, Chessari 11, Divac 3, Abati 4, Turin, Fontana, Dip 4, Rodriguez 13, Rubinetti 11, Cepic 8All. Origlio.

Arbitri: Bortolotto e Zanelli.

Note: parziali 22-18; 47-32; 65-47. Tiri da due: Virtus Imola 21/38; Bisceglie 13/34. Tiri da tre: 5/17; 9/28. Tiri liberi: 18/28; 12713. Rimbalzi: 48; 27.

La sosta non ha intaccato lo stato di forma della Virtus, la squadra imolese aveva chiuso vincendo a Ravenna e si è ripetuta battendo in casa la resistenza di Bisceglie. Aglio e compagni sono sempre stati in vantaggio, gli ospiti ci hanno provato, ma non c’è stato nulla da fare al cospetto di un gruppo che sta crescendo ancora. Ohenhen, Masciarelli e Magagnoli confezionano subito il 7-2. Una partita che un po’ alla volta si accende e coach Zappi fa ricorso a tutti i suoi uomini. La V imolese prova a scappare, a 1’47’’ dalla prima sirena è +7 (18-11). Distacco minimo dopo 10 di gioco (22-18). Prova a scappare la Virtus, il canestro da tre di Masciarelli vale il +8 (28-20), ma Bisceglie piazza un contro break di 7.0 (28-27) a 5’29’’ dall’intervallo lungo. Nonostante il terzo fallo di Chiappelli, i gialloneri arrivano in doppia cifra di vantaggio (43-32). A metà partita saranno 15 i punti di divario fra le due formazioni. In avvio di ripresa gli imolesi piazzano un 6-0 che porta il vantaggio a 21 punti, un margine considerevole per una squadra come la Virtus a cui quando è in serata è difficile prendere le misure. Alla penultima sirena gara saldamente in mano (65-47). Nell’ultimo quarto Imola ha tenuto ancora di più il match conquistando altri importanti due punti. I virtussini sono un team dove a turno escono fuori i singoli, ieri buona prova di Ohehen e del solito Magagnoli implacabile nel tiro da tre punti; da registrare anche la prima canotta personalizzata per il giovane Vannini. Una partita che va subito in archivio, la Virtus dovrà essere già concentrata per il turno infrasettimanale che si giocherà mercoledì a Jesi.

Un’altra tappa di avvicinamento al termine della regular season; poi sabato di nuovo al PalaRuggi: arriva Chieti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su