Altalena di emozioni. Casumaro raggiunto. Il derby finisce pari

Nel derby ferrarese tra Consandolo e Casumaro, entrambe rossoblù, emozioni e gol. Il match termina 2-2, con entrambe le squadre che si sono riprese dopo essere state in vantaggio.

29 gennaio 2024
Casumaro raggiunto. Il derby finisce pari
Casumaro raggiunto. Il derby finisce pari

consandolo

2

casumaro

2

CONSANDOLO: Darraji, Gaiani, Bianconi (68’ Tirotta), Brandolini, Liri, Trentini, Mazzoni, Giberti, Baglietti (28’ Ambrosecchia), Colino, Rimondi (53’ Badjie). All. Dirani.

CASUMARO: Saccenti, Testoni, Faggioli (28’ Ribello), Bini, Farina, Benini, Lazzarin (75’ Cresta), Minarelli, Nicoli, Vinci (44’Ginesi), Daniel. All. Testa.

Arbitro: Molinari di Bologna.

Marcatori: 50’ Ginesi, 55’ Colino, 56’ Farina, 65’ Trentini.

Note: ammoniti: Ambrosecchia, Lazzarin e Benini.

Altalena di emozioni nell’inedito derby ferrarese tra il Consandolo e il Casumaro, entrambe rossoblù. Ospiti due volte in vantaggio e sempre ripresi dagli argentani, che nel finale sono anche andati vicini a ribaltare il risultato. Primo tempo ad alta intensità agonistica ma senza occasioni da una parte e dall’altra, a parte un’iniziativa di Colino, che ha sparato alle stelle da posizione invitante. Succede tutto nel secondo tempo. Il rientrante Ginesi sblocca il risultato: Minarelli si smarca bene in area, il suo tiro è respinto dal palo, il più lesto ad arrivare sulla ribattuta è proprio Ginesi. Il vantaggio dura poco. Cinque minuti più tardi Badjie si fa largo sulla fascia sinistra, dal fondo mette in mezzo per Colino, che di testa anticipa tutti e insacca. Subito dopo il Casumaro torna in vantaggio. Su calcio d’angolo calciato dallo specialista Minarelli, Farina è dimenticato in area e gonfia la rete. Anche il gol del pareggio degli argentani arriva sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Liri disegna una parabola perfetta, Trentini si inserisce con i tempi giusti e di testa mette in rete. Sulle ali dell’entusiasmo il Consandolo ha provato a vincere la partita. Ci è andato vicino a 3’ dal termine con Liri, che controlla a centro area, tira prontamente ma di sinistro, il piede debole, il tiro è parato da Saccenti.

Franco Vanini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su