Big match ai “Marmi“. La Carrarese di Calabro lancia la sfida alla Torres: "Vogliamo i tre punti»

Il tecnico azzurro in settimana ha visto la squadra concentrata e applicata

di GIANLUCA BONDIELLI -
27 gennaio 2024
La Carrarese di Calabro lancia la sfida alla Torres: "Vogliamo i tre punti"
La Carrarese di Calabro lancia la sfida alla Torres: "Vogliamo i tre punti"

E’ big match domani allo stadio dei Marmi dove si affrontano la quarta e la seconda del girone, pur distanziate da tantissimi punti. Il tecnico Antonio Calabro ha avuto una settimana intera per preparare questo delicato incontro.

Come ha trovato la squadra?

"Concentrata ed applicata. I ragazzi mi hanno dato completa disponibilità. E’ stata una settimana diversa in cui ci siamo potuti conoscere meglio ed abbiamo lavorato su tanti aspetti, anche sull’atteggiamento che deve essere di chi crede di poter fare qualcosa di importante. Ho anche un po’ più di scelta perché abbiamo dei giocatori che, seppur non al massimo, rientrano".

Capello è in grado di giocare dall’inizio?

"Siamo sul filo del rasoio. Lo staff medico ha lavorato bene ed il giocatore ha voglia ma dobbiamo stare attenti e valutare in queste ultime 48 ore un suo utilizzo".

Simeri fa parte ancora del progetto Carrarese?

"A oggi è un giocatore della Carrarese. Le valutazioni, poi, le faccio io in base a come vedo il ragazzo, più o meno tranquillo. Anche lui ha dato piena disponibilità; si è comportato da professionista".

Nel mercato sinora si è lavorato soprattutto alle uscite. L’ultima di Raimo. Si aspetta qualche arrivo?

"Del mercato non mi preoccupo. A me interessa solo la partita di domenica. Io devo pensare a battere la Torres. Io e la società la pensiamo allo stesso modo rispetto al mercato e c’è chi se ne occupa. Nel ruolo di Raimo questa settimana ho utilizzato Belloni e ripeto: non mi aspetto nulla".

Ha lavorato su idee nuove in settimana?

"Stiamo lavorando anche su questo, sull’aggiungere qualcosa che ci possa far migliorare nella fase offensiva. Ci sono tante cose che questa squadra può fare avendo diversi calciatori funzionali a giocare in più ruoli. Ci sono cose, però, che si possono fare quando tutti stanno al top della condizione. Morosini e Capezzi, ad esempio, sono stati fermi dei mesi. Capello è indisponibile da alcune settimane".

Che ci può dire sulla Torres?

"Che sta facendo campionato importantissimo; hanno grande senso di appartenenza avendo tanti sardi in squadra. Oltre all’organizzazione tattica e alle qualità tecniche hanno aggiunto anche quell’anima dentro che a volte li ha portati ad andare oltre l’ostacolo. Noi, però, abbiamo una gran voglia di fare risultato per noi stessi, per i tifosi e per la società. Vogliamo far riavvicinare più gente possibile perché abbiamo bisogno del nostro pubblico".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su