Calcio serie D: i rossoblù trafitti a otto minuti dalla fine da un penalty trasformato da Campagna. Imolese, un rigore dubbio e tanti rimpianti

L'Imolese subisce una sconfitta per 1-0 contro la Sammaurese, con un rigore dubbio che decide la partita. È il quarto stop consecutivo in trasferta per i rossoblù.

29 gennaio 2024
Imolese, un rigore dubbio e tanti rimpianti
Imolese, un rigore dubbio e tanti rimpianti

SAMMAURESE

1

IMOLESE

0

SAMMAURESE: Ravaioli; Scanagatta, Canalicchio, Sedioli, Bolognesi; Campagna, Scalini, Nisi; Gasperoni (46’ st Pacchioni), Misuraca, Montesi (42’ st Tamai). A disposizione: Molinaro, Tamai, Guidi, Casadei, Maltoni. Capicchioni, Morri, Dinovella. Allenatore: Taccola.

IMOLESE: Laukzemis; Garavini, Ale (48’ st Manzoni), Dall’Osso, Daffe; Gulinatti, Vlahovic (13’ st Manes), Brandi (38’ st Antognoni); Capozzi (30’ st Diawara), Rizzi (5’ st Mattiolo), Raffini. A disposizione: Adorni, Rama, Brescia, Gospodinov. Allenatore: D’Amore.

Arbitro: Benestante di Aprilia.

Rete: 37’ st (rigore) Campagna.

Note: ammoniti Gulinatti, Canalicchio, Rizzi, Vlahovic, Garavini, Capozzi.

Indigesta la trasferta di San Mauro Pascoli per i rossoblù. La terza sfida stagionale contro la Sammaurese coincide anche con il primo ko con i giallorossi, dopo il pareggio dell’andata e il successo in Coppa Italia.

Una sconfitta che pesa, soprattutto se si pensa a come è arrivata, con un rigore dubbio ad una manciata di minuti dal termine, che lascia ancora di più l’amaro in bocca e che allunga a quattro la striscia di stop consecutivi dell’Imolese lontano dal Galli, dove non vince da metà novembre.

Un pomeriggio terminato in malo modo, che però si era aperto sotto i migliori auspici, vedi l’inizio pimpante dei rossoblù, vicini in tre occasioni al gol del vantaggio.

Prima con Rizzi, fermato da una bella parata di Ravaioli, poi con Dall’Osso, che di testa, da buona posizione, non inquadra la porta, e infine da Raffini, imbeccato in area da Capozzi, ma il suo tiro viene salvato sulla linea da Scanagatta. La risposta dei padroni di casa è puntuale, ma non poi così pericolosa, con Lauzmekis impegnato soltanto da una conclusione dalla distanza di Montesi. In avvio di ripresa, Misuraca va ad un passo dall’1-0, sbagliando però totalmente la mira da posizione invitante.

L’Imolese continua a farsi preferire, ancora di più dopo l’ingresso di Mattiolo, assieme a Raffini, tra i più intraprendenti. Ma quando la nebbia cala sul Macrelli e diventa via via più fitta, i rossoblù iniziano a perdere dei colpi.

Al 79’, il palo salva Laukzemis, che quattro minuti più tardi non può nulla sul penalty trasformato da Campagna, che chiude i giochi e regala tre punti d’oro ai suoi.

Giovanni Poggi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su