Carrarese Grande vittoria in emergenza. Il primo gol di Simeri abbatte la Lucchese

Senza nove giocatori la squadra apuana si supera. La rete da 3 punti arriva dopo un quarto d’ora. Bleve decisivo su Rizzo Pinna

18 dicembre 2023
Carrarese Grande vittoria in emergenza. Il primo gol di Simeri abbatte la Lucchese
Carrarese Grande vittoria in emergenza. Il primo gol di Simeri abbatte la Lucchese

CARRARESE

1

lUCCHESE

0

CARRARESE (3-5-2): Bleve; Cartano (66’ Imperiale), Di Gennaro, Coppolaro; Zanon (88’ Raimo), Palmieri, Cerretelli, Schiavi, Cicconi; Capello, Simeri (88’ Opoola). A disp. Mazzini, Tampucci, Sementa, Sansaro, Giannetti. All. Dal Canto.

LUCCHESE (4-3-3): Chiorra; Quirini, Tiritiello, Gucher, Benassai; Djibril (46’ Visconti), Tumbarello, Cangianello; Rizzo Pinna, Magnaghi (88’ Guadagni), Russo (46’ Yeboah). A disp. Coletta, Berti, Alagna, Perotta, Toma, Romero, Sueva, Merletti. All. Gorgone.

Arbitro: Pezzopane dell’Aquila, assistito da Barbiero di Campobasso e Bartoluccio di Vibo Valentia; quarto ufficiale Marra di Mantova.

Marcatori: 15’ Simeri (C).

Note: spettatori 1104 per un incasso di 6408 euro; angoli 1-3; ammoniti Tumbarello, Rizzo Pinna, Gorgone (dalla panchina), Schiavi, Imperiale; recupero 2’ e 5’.

CARRARA – Una Carrarese più forte anche dei tanti cerotti fa suo il derby con la Lucchese. Dal Canto deve fare i conti con ben 9 assenze, visto che anche Belloni da forfait all’ultimo, ed è costretto a far esordire in difesa Cartano e rispolverare Cerretelli come play di centrocampo. La Lucchese risponde con un 4-3-3 nel quale Gucher è riconfermato come centrale difensivo. In conclusione, una vittoria bella e importante, in una sfida sentita, da grande squadra.

Il risultato si sblocca quasi subito. Al 13’ grande velo di Capello che si autolancia e poi asseconda la sovrapposizione di Cicconi sul cui cross teso si salva in corner con affanno la Lucchese. Dall’angolo calciato all’indietro arriva il gol: sponda area di Di Gennaro con splendido destro al volo di Simeri che finalmente toglie lo zero nella casella dei gol stagionali. La rete galvanizza gli azzurri. Al 17’ gran numero di Capello che salta tre uomini e allarga per Zanon sul cui cross Cicconi calcia troppo centralmente. A svegliare la Lucchese è un erroraccio di Zanon che al 22’ la lancia in contropiede. Rizzo Pinna tira a giro in area quasi alla perfezione. Quasi, perché è meravigliosa la risposta in volo con un braccio di Bleve. Gorgone prova a rimescolare le carte cambiando qualcosa. Djibril si sposta largo a sinistra ma il tempo si chiude senza altri sussulti a parte un rasoterra insidioso dal limite di Russo terminato a fil di palo.

La ripresa si apre con un doppio cambio fra gli ospiti. Yeboah irrobustisce l’attacco e Visconti copertura a sinistra. La Lucchese si presenta al tiro con Rizzo Pinna senza trovare lo specchio. La Carrarese risponde con una girata a lato di Palmieri su cross di Schiavi. Al 68’ ben più pericoloso è il diagonale di Schiavi su cui si deve distendere Chiorra. La Lucchese si rifà viva al 75’ ma il tiro in area di Magnaghi è ancora una volta impreciso. Finale incandescente con Bleve che al 90’ para su Guadagni mentre un minuto dopo Opoola ’apparecchia’ per Capello che impegna Chiorra con Schiavi che non riesce nel tap-in.

Al termine il tecnico Dal Canto non nasconde la sua soddisfazione ma sempre mantenendo la sua proverbiale moderazione. "E’ una vittoria importante – dice – anche se vale 3 punti come tutte le altre pur essendo un derby sentito. A volte giocare con tante assenze, quindi in difficoltà, aumenta le motivazioni e l’adrelina è più alta. Ma io non avevo dubbi su questi giocatori. Sapevo che chi sarebbe sceso in campo avrebbe risposto presente. Anche chi ha avuto meno chance finora come Cartano e Cerretelli si è dimostrato all’altezza della situazione. Ma una parola la vorrei spendere per Simeri, che finalmente si è sbloccato. Ha sofferto per la mancanza di gol, ma ha sempre fatto quello che doveva fare. E’ un attaccante vero e anche un bravo ragazzo. Sono contento per lui stasera. Ora che si è tolto questo peso sono convinto che sarà una freccia in più".

Gianluca Bondielli

Continua a leggere tutte le notizie di sport su