Carrarese Schiavi incoronato Mvp dei playoff. Il riconoscimento assegnato dalla Lega Pro

La società ha riscattato a titolo definitivo dall’Avellino il difensore argentino Julian Illanes. Una sicurezza per il reparto arretrato

di GIANLUCA BONDIELLI -
16 giugno 2024
Carrarese Schiavi incoronato Mvp dei playoff. Il riconoscimento assegnato dalla Lega Pro

Carrarese Schiavi incoronato Mvp dei playoff. Il riconoscimento assegnato dalla Lega Pro

E’ arrivata l’incoronazione ufficiale da parte della Lega Pro per Nicolas Schiavi che è stato eletto come MVP (Most Valued Player) dei Playoff di Serie C 2004. Un giusto riconoscimento alla stagione del centrocampista argentino che è stato sicuramente uno dei trascinatori della Carrarese verso lo storico traguardo della promozione in serie B. Schiavi è uno dei pochi giocatori azzurri che sono stati titolari in tutte e otto le partite degli spareggi (gli altri sono Bleve, Cicconi e Panico). Un vero e proprio “intoccabile“ per mister Calabro che lo ha voluto sempre in campo. Il “gaucho“ lo ha ripagato con prestazioni di altissimo livello.

Nel corso dei playoff è stato decisivo avviando l’azione del gol di Panico contro il Perugia e soprattutto a Benevento dove ha siglato il gol qualificazione con una meravigliosa punizione. Allargando il raggio anche al campionato il ventinovenne sudamericano ha totalizzato ben 40 presenze stagionali condite da 6 gol (di cui 5 in campionato) e 5 assist. Nicolas ha ancora un altro anno di contratto ed ha detto di stare benissimo a Carrara e di voler rigiocare la Serie B, stavolta con questa maglia. Sì, perché nella serie Cadetta Schiavi ha già collezionato 36 presenze, tutte col Novara, nell’arco di 3 stagioni. Quella più proficua per lui rimane l’annata 2018-19 dove giocò tanto (31 gare) e mise a segno anche 4 gol. Ci sta che la Carrarese prima dell’inizio del campionato lo chiami in sede per allungargli il contratto e non portarlo a scadenza.

Da un argentino ad un altro ecco che anche Julian Illanes si è legato definitivamente alla Carrarese. Alle ore 23.59 di venerdì, infatti, scadeva il termine per l’esercizio dei riscatti a favore e la società di piazza Vittorio Veneto ha deciso di esercitare quello nei suoi confronti prelevandolo a titolo definitivo dall’Avellino. Anche il ventisettenne nativo di Cordoba si è reso autore di una grande stagione totalizzando 30 presenze in campionato, condite da un gol, e risultando il secondo difensore più impiegato per minutaggio (2668) dietro ad Imperiale. Illanes si è poi confermato nei playoff dove è stato impiegato in 7 partite su 8. Nella post season ha dimostrato una crescita anche a livello comportamentale nel saper gestire il proprio temperamento a volte troppo focoso.

Se in campionato aveva, infatti, collezionato ben 15 ammonizioni negli spareggi si è visto sventolare un solo cartellino giallo. Illanes, insomma, sta riuscendo a tenere a bada la propria irruenza per la soddisfazione anche di Calabro che scherzosamente nel corso della stagione aveva detto che Julian partiva con un’ammonizione già all’ingresso dal sottopasso a stigmatizzare l’alta probabilità del giocatore di non terminare le partite con la “fedina“ immacolata.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su