Certaldo Punti preziosi con il Sant’Angelo

Turno pre-pasquale in Serie D con i viola che vogliono cavalcare il buon momento di forma per rilanciarsi nella lotta salvezza

28 marzo 2024
Certaldo Punti preziosi con il Sant’Angelo

L’attaccante viola Gozzerini in azione nella sfida di sabato scorso sul campo del Lentigione, dove ha firmato il momentaneo 0-1 prima del pari dei locali

La salvezza resta una salita quanto mai ripida, ma il Certaldo sta attraversando un buon momento e non vuol lasciare niente di intentato per raggiungere quello obiettivo che per il club del presidente Massimo Boschini varrebbe come un’altra promozione. In quest’ottica sono punti preziosi quelli in palio questo pomeriggio alle 14.30 al Comunale di Certaldo contro il Sant’Angelo. La gara è valida per la 29esima giornata, anticipata al giovedì per le festività pasquali del prossimo fine settimana. I rossoneri di Sant’Angelo Lodigiano stazionano 5 punti sopra la zona play-out e devono per tanto ancora guadagnarsi la matematica salvezza. Così come gli uomini di Ramerini, anche i lombardi sono reduci da alcuni risultati utili consecutivi, per la precisione 5: 3 vittorie e 2 pareggi. Una squadra, quella allenata da Vincenzo Scarpa, quanto mai temibile in fase offensiva come dimostrano i 45 gol fatti finora (1,6 a partita), terza miglior performance del girone dopo la capolista Carpi (55) e il Corticella (47). Di questi 13 ne ha messi a segno Francesco Gobbi (classe 1998), il principale terminale offensivo dei rossoneri. Numeri decisamente superiori a quelli del Certaldo, che con 17 reti all’attivo è il peggio attacco del raggruppamento (solo Virtus Bolzano, Boreale, Bitonto, Santa Maria Cilento e Gioiese hanno fatto peggio nell’intera categoria). Simile, invece, il rendimento difensivo, con De Pellegrin e compagni che hanno incassato 2 gol in meno, 39 contro 41.

Servirà insomma un’altra prestazione di grande attenzione ed organizzazione tattica al Certaldo per cercare di allungare la propria striscia positiva e mantenere ancora viva qualche flebile speranza di potersi giocare la salvezza ai play-out. Nelle 6 giornate che mancano alla fine del campionato gli uomini di Ramerini dovranno infatti cercare di mettersi alle spalle Mezzolara e Borgo San Donnino, contenendo al contempo sotto le 8 lunghezze il distacco dal sestultimo posto (adesso è di 12), per non far scattare la ’forbice’ che condannerebbe alla retrocessione senza spareggio anche la terzultima. Tornando al match odierno per quanto riguarda la formazione mister Ramerini potrebbe riproporre anche lo stesso undici che ha iniziato la gara sabato scorso contro il Lentigione con Akammadou e Gozzerrini in attacco, Bernardini in cabina di regia e Bassano leader della retroguardia davanti all’esperto Fontanelli. Di sicuro il tecnico di Certaldo potrà pescare dalla ’rosa’ al completo visto che non ci saranno squalificati e non risultano infortunati.

Si.Ci.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su