Domenica amara per la capolista Jolo . Il Prato Nord festeggia. Risale il Comeana

Brutta caduta anche per il Csl Prato Social Club. Il Montemurlo Jolly resta in quinta posizione, ma continua a sperare

5 febbraio 2024
Domenica amara per la capolista Jolo . Il Prato Nord festeggia. Risale il Comeana
Domenica amara per la capolista Jolo . Il Prato Nord festeggia. Risale il Comeana

La diciannovesima giornata dei campionati di Prima e Seconda Categoria si è chiusa ieri. E per le formazioni di Prato e provincia è tempo di tirare le somme, in vista delle prossima partite. Partendo dal girone C di Prima Categoria, dove il turno non si è rivelato fra i più fortunati. Lo Jolo aveva ad esempio la possibilità di andare in fuga, ma una rete di Marchio non è bastata per andare oltre l’1-1 casalingo contro il Banti Barberino. Gli uomini di coach Diodato hanno così perso il primo posto nel raggruppamento, a beneficio della Folgor Calenzano che ha battuto 2-1 il C.F. 2001 di Allori (in rete con Colzi). Cade anche il CSL Prato Social Club: nonostante gli sforzi di Spezzano e compagni, l’Albacarraia ha sfruttato al massimo il fattore-campo vincendo 1-0. Scendendo in Seconda Categoria, può far festa il Prato Nord: il 2-1 esterno ottenuto contro La Querce (acuti di Lunardi e Calamai da un lato, di Bini dall’altro) permette al gruppo di Di Grandi di consolidare ulteriormente la quarta piazza nel girone E. Il vertice della classifica, occupato ancora dalla Montagna Pistoiese, dista solo quattro lunghezze.

Continua a sperarci in realtà anche il Montemurlo Jolly: i montemurlesi rimangono quinti in classifica, ma il 2-2 casalingo rimediato contro la Galcianese serve a ben vedere a poco ad entrambe le formazioni. Tutto da rifare invece per il Chiesanuova, che dopo un periodo caratterizzato da un rendimento costante ed elevato sembra in fase di appannamento: la Virtus Montale ha violato lo Scirea con un 1-0 corsaro. Passando al girone F, risalgono invece le quotazioni della Virtus Comeana: Arcangioli, Gelsumini e Righi hanno firmato il 3-1 che permette ai comeanesi di espugnare il campo del Prato Sport e di rimanere in quarta posizione.

Ma risale anche la Pietà, che sotto il nuovo tecnico Trupia sembra aver trovato (perlomeno sulla carta) quella scossa che serviva da troppo tempo per rimettersi in carreggiata e continuare a sognare gli spareggi-promozione: Batino, Maccioni, Vecchio e Gaggini hanno sottoscritto il 4-2 imposto al Faggi al Vernio di Coschignano (a dispetto delle marcature di Vitali e Pucci). Il Tavola ha vinto 1-0 contro l’Eurocalcio, per un’affermazione che fa sì che i giocatori di coach Tinti siano sesti. La Laurenziana si è rivelata troppo forte per il Poggio a Caiano, in virtù del 3-1 finale. E il Mezzana dovrà gettare il cuore oltre l’ostacolo, per far sì che il pesante 0-5 subìto dal Monterappoli non fiacchi il morale della truppa in chiave-salvezza.

Giovanni Fiorentino

Continua a leggere tutte le notizie di sport su