Eccellenza Arrivano le squalifiche anche di Bonini e Bennati. Curiosità per la ’nuova’ difesa completata da Zavatto. Massese: stop per Scarf, ecco Terigi e Fortunati

La Massese torna da Prato con 2 punti in meno e squalifiche per Scarf, Bonini e Bennati. Il tecnico Del Nero dovrà affrontare la Geotermica senza 3 giocatori. Speranze di una grande risalita in classifica dipendono da una retroguardia più imperforabile.

30 dicembre 2023
Massese: stop per Scarf, ecco Terigi e Fortunati
Massese: stop per Scarf, ecco Terigi e Fortunati

La Massese, oltre che con 2 punti in meno, persi nei minuti di recupero, è tornata da Prato pagando anche un dazio importante a livello di giocatori squalificati. Dal campo è stato espulso Michael Scarf, che ha sostituito Bertonelli all’intervallo ma la cui partita è durata soltanto 13 minuti. E’ bastato questo breve lasso di tempo al difensore africano per rimediare due cartellini gialli, entrambi meritati. Per lui è previsto un turno di stop e immaginiamo anche una bella ’lavata di capo’ da parte della società per le ingenuità commesse. Nel concitato finale al raggiungimento del pari da parte dello Zenith Prato sono stati mostrati i cartellini rossi per proteste anche ai giocatori della panchina Luca Bonini e Tommaso Bennati. Per loro bisognerà attendere il responso del giudice sportivo per capire l’entità delle squalifiche.

Il tecnico bianconero Davide Del Nero avrà, dunque, tre assenze certe per la prima parita del girone di ritorno in programma domenica 7 gennaio contro la Geotermica. La settimana prossima, con la ripresa degli allenamenti, sapremo qualcosa di più anche sugli infortunati. Non ci sono possibilità di rivedere in campo il capitano Andrea Vignali almeno sino a fine gennaio, mentre c’è ottimismo sulle condizioni di Leonardo Terigi e Davide Fortunati. C’è curiosità soprattutto nel vedere all’opera l’esperto difensore assieme ad un altro centrale navigato come Zavatto. La retroguardia della Massese potrebbe diventare ancor più imperforabile. Una condizione, tra l’altro, necessaria – assieme a una crescita che già si vede del reparto avanzato – se si vuole cullare il sogno di una grande risalita in classifica.

Gianluca Bondielli

Continua a leggere tutte le notizie di sport su