Eccellenza, chiude bene l’anno il Castelfidardo. Osimana, la Coppa vale mezza stagione. Festeggia la Jesina

La finale di Coppa Italia di Eccellenza tra Osimana e Maceratese si giocherà dopodomani. La prevendita dei tagliandi è scattata ieri. Nel massimo campionato regionale la sorpresa del girone di andata è il Chiesanuova, vittorioso in rimonta contro il K-Sport Montecchio Gallo.

19 dicembre 2023
Osimana, la Coppa vale mezza stagione. Festeggia la Jesina
Osimana, la Coppa vale mezza stagione. Festeggia la Jesina

Solo due giorni alla finale di Coppa Italia di Eccellenza tra Osimana e Maceratese che si giocherà dopodomani, alle 20, al Bianchelli di Senigallia. Ieri è scattata la prevendita dei tagliandi (10 euro, biglietto gratuito per i nati dall’anno 2008). A Osimo si potranno acquistare i tagliandi nominativi (pertanto occorre il documento d’identità) allo stadio Santilli (dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 20) e alla Rosticceria Angolo dei Sapori in via Einaudi. La vendita dei biglietti terminerà giovedì alle 11.30. Importante munirsi prima del biglietto in quanto giovedì sera allo stadio non saranno aperti i botteghini. L’Osimana è considerata la squadra di casa e avrà il settore della tribuna coperta. La squadra di mister Alberti (nella foto) è reduce dall’ultima giornata da uno 0-0, il secondo di fila, in campionato contro l’Urbino.

Colpo grosso invece per la Jesina per chiudere il 2023. Mister Simone Strappini nell’immediata vigilia l’aveva detto: "Siamo a casa nostra perciò dobbiamo fare una grande partita". Detto fatto. La Jesina al Carotti non sbaglia e con un rigore del solito Trudo in pieno recupero rispedisce a casa a mani vuote la Civitanovese, salita a Jesi da prima della classe da sola. Dopo una partita rocambolesca terminata 9 contro 9. "Purtroppo siamo ingenui, non capiamo le situazioni – continua l’allenatore dei leoncelli –. Con due uomini in più facciamo subito falli in maniera scomposta e ci siamo ritrovati in 9 anche noi. A quel punto potevi anche perderla, perché la CIvitanovese ha qualità ed esperienza. Ma alla fine non posso che fare un applauso a tutti i miei ragazzi, perché hanno fatto una partita incredibile contro una squadra molto forte rischiando nel primo tempo di far gol due tre volte".

Vince anche il Castelfidardo a cui basta il gol di Guella nel finale del primo tempo per superare l’Atletico Azzurra Colli, ultimo della classe. Per i biancoverdi secondo successo consecutivo "e una prestazione maiuscola, il giusto coronamento per quello che danno in settimana in allenamento – le parole dell’allenatore dei fidardensi, Marco Giuliodori –. Il pallino del gioco l’abbiamo tenuto sempre noi tra le mani, forse avremmo dovuto chiudere il primo tempo anche sul 2-0 visto che abbiamo avuto alcune occasioni clamorose". Intanto nel massimo campionato regionale in testa alla fine del girone di andata ci sono il Chiesanuova, a sorpresa, grazie alla vittoria in rimonta contro il forte K-Sport Montecchio Gallo, e la Civitanovese.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su