Finale di Coppa Italia con l’Osimana: "Maceratese, sensazioni positive"

Il portiere Gagliardini sul match di oggi alle 20 a Senigallia. Biancorossi senza Ruani, Luciani e Tortelli

21 dicembre 2023
Finale di Coppa Italia con l’Osimana: "Maceratese, sensazioni positive"
Finale di Coppa Italia con l’Osimana: "Maceratese, sensazioni positive"

"Le sensazioni sono positive, c’è voglia di giocare, di godercela e faremo di tutto per vincere la finale". Federico Gagliardini, portiere della Maceratese, è proiettato sulla gara delle 20 di oggi in programma a Senigallia dove i biancorossi contenderanno all’Osimana la Coppa Italia di Eccellenza. "Gli stimoli – aggiunge il giocatore – non mancano di certo, è una finale e per di più questa competizione apre una strada per ottenere la promozione". L’allenatore Dino Pagliari non potrà contare sugli squalificati Francesco Luciani e Paolo Tortelli, non ci sarà nemmeno per infortunio il giovane Edoardo Ruani. Si tratta di una partita di fondamentale importanza per la Maceratese dopo una prima parte di campionato al di sotto delle aspettative, vincere il trofeo aprirebbe nuovi scenari e darebbe altre prospettive.

Stasera si affronteranno di nuovo Osimana e Maceratese, il 10 dicembre all’Helvia Recina in campionato la partita era terminata sul risultato di partenza. "Quel match – ricorda il portiere biancorosso – ci è servito per conoscere pregi e difetti degli avversari. Stasera dovremo fare i conti con una formazione che può contare su ottime individualità, è organizzata. Hanno diversi elementi che meritano un’attenzione particolare, noi dovremo lavorare bene nella fase difensiva e restare sempre concentrati".

Ma ci sarà da fare anche dell’altro per cercare di trovare la chiave giusta. "Dovremo imporre il nostro gioco, fare emergere le qualità individuali e di squadra, curare i dettagli". Gagliardini ha una posizione privilegiata per vedere i compagni come si muovono in campo. "Stiamo crescendo di gara in gara come organizzazione difensiva e in fase di possesso. Ogni allenamento mettiamo sempre un qualcosa in più. Io ho molto fiducia sulla Maceratese, abbiamo ottime individualità e stiamo costruendo un’identità ben precisa". Ma adesso il pensiero corre alla gara contro l’Osimana con i biancorossi che ci arrivano ancora più determinati dopo la vittoria di domenica a Campiglione contro il Monturano. "Quel successo ha un peso, ci ha trasmesso anche fiducia e ci dà un altro stato d’animo".

Se i novanta minuti dovessero terminare in parità si giocheranno due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno e se non ci dovesse essere ancora un vincitore si batteranno i calci di rigore. La gara è stata affidata all’arbitro Lorenzo Carlo Ferroni di Fermo che si avvarrà dell’assistenza di Marco Serenellini di Ancona e di Davide Paradisi di Ancona.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su