Forlì, Antonioli all’assalto a Certaldo: "Rispetto, ma andiamo per vincere"

Alle 14.30 sfida in Toscana, il tecnico: "Loro hanno fame e un campo difficile, dovremo dare battaglia"

di MARCO LOMBARDI -
21 gennaio 2024
Forlì, Antonioli all’assalto  a Certaldo: "Rispetto, ma andiamo per vincere"
Forlì, Antonioli all’assalto a Certaldo: "Rispetto, ma andiamo per vincere"

Il Forlì a casa di Boccaccio per scrivere la prima ‘novella’ di un viaggio lungo quindici giornate. Trasferta inedita, sul suolo toscano, per il Galletto, impegnato oggi (ore 14.30) al Comunale di Certaldo contro i viola padroni di casa. "Ci attende una partita molto difficile su un campo che permette poco di giocare a calcio e si presta piuttosto alla battaglia. Quindi dovremo smettere l’abito bello e indossare la tuta mimetica per fare la guerra, contro una squadra che ha bisogno di punti ed è in fiducia, giacchè viene da una vittoria fuori casa", scandisce Mauro Antonioli (il blitz in questione, per la cronaca, sul campo del Mezzolara).

Il tecnico biancorosso rafforza il concetto: "Grande rispetto per il Certaldo, a maggior ragione perché tra le mura amiche ha ottenuto risultati importanti, frenando il Ravenna e battendo Prato e San Marino. Loro devono salvarsi per cui metteranno in campo grande intensità: sono molto abbottonati e cercano di ripartire in contropiede, poggiando su due attaccanti veloci e pericolosi, ma questo non deve interessarci: siamo concentrati su noi stessi e vogliamo insistere nel percorso di miglioramento per portare via il bottino pieno".

Pronto lo spartito tattico: "Dovremo stare attenti a non scoprirci né a forzare le giocate per non correre il rischio di essere presi d’infilata in contropiede; contestualmente andranno sfruttate le occasioni, cosa che purtroppo non abbiamo fatto a San Mauro soprattutto nel primo tempo. Contro avversari che si chiudono diventa fondamentale capitalizzare prima possibile l’episodio favorevole", spiega Antonioli.

Per la trasferta in terra fiorentina il tecnico milanese non potrà contare su Drudi e capitan Gaiola (appiedati dal giudice sportivo) nonché Checchi (infortunato), ma non si piange addosso e attinge a piene mani dal settore giovanile: "Ho fiducia nei ragazzi a disposizione". Dunque "nessun problema, l’importante è che la squadra scenda in campo con la mentalità giusta e la voglia di fare bene, come peraltro finora ha sempre fatto".

Capitolo formazione: pronto al rientro Maggioli nel cuore della difesa, mentre Greselin dovrebbe arretrare a centrocampo per impadronirsi dei compiti di regia e interdizione; l’alternativa è Valentini: "Ha qualità importanti" sottolinea il mister, che specifica: "In tal caso avremmo un centrocampo di under, ma non sarei preoccupato perché Pecci sta crescendo molto e anche Lolli ha dimostrato che, quanto a fisicità e impatto sulla partita, può offrire un contributo notevole". Quiz tridente: possibile il debutto di Rosso. Al Comunale di Certaldo fischierà Gaetano Alessio Bonasera della sezione di Enna, coadiuvato dagli assistenti Alessio Proietti di Terni e Chiara Trotta di Perugia.

Il probabile 11 (4-3-3): Pezzolato; Masini, Tafa, Maggioli, Rossi; Pecci, Greselin, Lolli; Mosole, Merlonghi, Rosso.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su