Gialloblu, arriva la precisazione dell’Inps : "La Fermana ad oggi non ha chiuso accordi"

La nota del direttore provinciale: "L’Istituto potrà valutare quando verranno forniti tutti i documenti necessari, che sono stati già richiesti"

14 giugno 2024
Gialloblu, arriva la precisazione dell’Inps : "La Fermana ad oggi non ha chiuso accordi"

Gialloblu, arriva la precisazione dell’Inps : "La Fermana ad oggi non ha chiuso accordi"

Ancora una giornata senza notizie ufficiali dal fronte Fermana o almeno, notizie provenienti dalla sede di via Trento. Perchè in realtà nel pomeriggio di ieri è arrivata alle redazioni dei giornali una nota ufficiale da parte di Maurizio Petrelli, direttore provinciale Inps di Fermo che riportiamo. "Relativamente all’articolo pubblicato (sul Resto del Carlino, ndr) lo scorso 10/06/2024 dal titolo "Fermana, l’accordo è ok. Non resta che pagare 700 mila euro ai creditori" e ad ulteriori articoli apparsi in questi giorni sui quotidiani in indirizzo riguardanti il destino della squadra locale, precisiamo che la società Fermana Football Club Srl non ha, ad oggi, concluso alcun accordo con l’Inps, al quale è stata soltanto inviata una proposta di transazione contributiva non asseverata, che l’Istituto potrà valutare quando verranno forniti tutti i documenti necessari, a tal fine formalmente richiesti alla società. Occorrerà inoltre che la proposta sia riformulata nel rispetto dei parametri previsti dalla normativa vigente e dai regolamenti dell’Istituto". Una prima notizia, stando alle parole del direttore dell’Inps locale, è ben chiara ovvero in questo momento la Fermana non ha concluso alcun accordo con la stessa Inps. Ma solo ed esclusivamente la società ha presentato una proposta di transazione contributiva che potrà essere presa in considerazione e valutata solo nel momento che verranno forniti tutti i documenti dall’Inps. Insomma una nota che di certo, almeno per ora, non fa dormire sonni tranquilli al mondo gialloblù. Da un lato la mancanza di informazioni dirette da parte della società di Viale Trento, dall’altra invece l’Inps che richiede ulteriori chiarimenti in merito alla questione, oltre alla necessità di riformulare la proposta. C’è bisogno di maggiore chiarezza e della necessità di avere un quadro quanto più lineare e limpido della situazione con la società chiamata, magari tramite i professionisti incaricati, a far chiarezza sulla situazione effettiva sia del "concordato" che delle intenzioni in merito all’iscrizione al prossimo campionato di Serie D con la scadenza prevista per il prossimo 12 luglio, per la quale vanno pagati gli emolumenti ai tesserati fino al mese di maggio.

In attesa di risposte, torna ufficialmente il calcio giocato al Recchioni che, dal 23 al 28 giugno, sarà protagonista di ben quattro gare delle finali giovanili nazionali. Il 23 giugno alle 18 in programma la Finale Under 16 di Serie C tra Cesena e Virtus Entella. Due giorni dopo alle 17 invece la semifinale Under 15 Femminle; il 28 giugno sarà invece la volta, alle ore 17 della semifinale Under 17 femminile tra Inter e Roma. Il programma si chiuderà infine il prossimo 30 giugno alle 17,30 con la finale Under 17 femminile.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su