Il Siena chiama e i tifosi rispondono. In quaranta a rizollare il terreno di gioco. Massimo impegno ma nessun ‘miracolo’

La Robur ha chiamato, i tifosi hanno risposto. Una quarantina di sostenitori bianconeri si sono recati ieri mattina a Badesse...

17 dicembre 2023
In quaranta a rizollare il terreno di gioco. Massimo impegno ma nessun ‘miracolo’
In quaranta a rizollare il terreno di gioco. Massimo impegno ma nessun ‘miracolo’

La Robur ha chiamato, i tifosi hanno risposto. Una quarantina di sostenitori bianconeri si sono recati ieri mattina a Badesse per aiutare i tecnici a sistemare, per quanto possibile, il terreno di gioco dello stadio Berni che questo pomeriggio farà da cornice alla partita Siena-Nuova Foiano. Un gesto simbolico (per dimostrare quanto sia il Siena che la tifoseria vogliano tornare ‘a casa’, al Franchi) oltre che pratico, anche se le condizioni del campo non hanno permesso grossi interventi: alcune zone del rettangolo verde, in particolare davanti alle panchine, continueranno a essete al limite della praticabilità. La gara con il Foiano, per la Robur, è comunque l’ultima casalinga del 2023, la prossima sarà il 14 gennaio, alla ripresa del campionato. Nella speranza che il 2024 porti buone nuove, la Robur sta valutando altre situazioni. Da rimarcare, comunque, la disponibilità del Badesse: il presidente Berni, ieri mattina, ha anche offerto la colazione a tutti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su