Interviste: mister Pezzatini "Il Siena? Una flessione ci può stare non puoi andare a 1000 dall’inizio alla fine. E’ superiore a tutti». "I miei hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo»

La Sinalunghese ottiene un pareggio meritato contro la capolista Siena. Il tecnico Pezzatini elogia la prestazione dei suoi giocatori e sottolinea l'importanza di ogni partita. Nonostante il vantaggio iniziale del Siena, la Sinalunghese si riprende e segna il gol del pareggio grazie a Cicali. Il tecnico fa i complimenti a Cicali, Hagbe e Fiaschi, evidenziando la loro importanza per la squadra. Pezzatini riconosce la superiorità del Siena ma sottolinea che una flessione è normale nel calcio.

25 gennaio 2024
"I miei hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo"
"I miei hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo"

Un pareggio, voluto, per la Sinalunghese. Un pareggio "giusto", ha detto il tecnico rossoblù Pezzatini (nella foto): "Abbiamo fatto la gara preparata, i ragazzi hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo. Apro una parentesi, senza voler fare troppa polemica: sei partite a gennaio, nel giro di 20 giorni, sono una cosa che non ha dell’umano; rischi di buttare via la terza partita e di perdere giocatori come è successo a noi con Bucaletti, il nostro capocannoniere". Una bella soddisfazione strappare un punto alla capolista. "Per me tutte le partite sono importanti – ha affermato Pezzatini –, quella con il Siena è ‘la’ partita. Alza l’attenzione, alza l’adrenalina, ti fa fare quella corsa in più. Ci tenevamo a far bene. Ma onestamente anche la vittoria di domenica scorsa a Foiano ci ha regalato un bel momento…". "Dopo il vantaggio dei bianconeri – ha aggiunto il mister–, mi sono arrabbiato perché sapevo che se concedevamo un tiro dal limite, facevamo male una preventiva, loro ci avrebbero punti, i giocatori del Siena non ce li ha nessuno. E invece ci siamo rimessi lì e abbiamo fatto quello che dovevamo fare". Autore del pareggio Cicali. "E’ un po’ colpa mia se non ha giocato moltissimo in questo periodo – ha ammesso il tecnico –, ma è una freccia importantissima al nostro arco. In questo momento in attacco ho diverse alternative. Ma è entrato bene e gli faccio i complimenti". Un plauso anche ad Hagbe e al ‘suo’ Fiaschi, che Pezzatini ha allenato l’anno scorso nella Primavera bianconera. "Alfred mi ha fatto arrabbiare quando parlando del suo passato non ha citato la passata stagione – ha affermato –, ma è un ragazzo al quale non si può voler male, è generoso e ha buon tiro dal limite. Può crescere ancora. Anche Theo lo conosco benissimo, se anche lui non avrà fretta di crescere potrà fare bene. Se ha giocato è perché lo ha meritato. Non ho paura a schierare i giovani? Nel calcio moderno devi correre e se possibile correre più degli avversari, e servono ragazzi che hanno fame. La Robur? Una flessione ci può stare, non puoi andare a 1000 dall’inizio alla fine. Ma è superiore a tutti".

Angela Gorellini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su