La capolista CIVITANOVESE a Urbania. Alfonsi: "È una squadra che ha feeling con il gol, dovremo chiudere bene gli spazi»

Il tecnico della Civitanovese, Sante Alfonsi, si prepara per la sfida contro l'Urbania, sottolineando l'importanza di giocare sereni. Il team si allena senza alcuni giocatori, ma può contare sul nuovo attaccante Guido Verini. Alfonsi analizza la vittoria contro l'Atletico Azzurra Colli, sottolineando la buona prestazione della squadra.

9 febbraio 2024
Alfonsi: "È una squadra che ha feeling con il gol, dovremo chiudere bene gli spazi"
Alfonsi: "È una squadra che ha feeling con il gol, dovremo chiudere bene gli spazi"

"Contro l’Urbania servirà grande personalità, per il futuro dobbiamo continuare a giocare sereni e spensierati". Sante Alfonsi, tecnico della Civitanovese, getta lo sguardo sulla sfida in programma domenica, con i rossoblù impegnati alle 15 sul campo dell’Urbania. "La formazione di Omiccioli – dichiara l’allenatore – sta dimostrando il suo valore, ma anche noi stiamo facendo bene". I prossimi rivali vantano il terzo miglior attacco del torneo, con 24 reti. "Nunez e Mangiarotti sono sempre pericolosi – aggiunge Alfonsi –, dovremo chiudere bene gli spazi". Ieri, il team rivierasco si è allenato al campo centrale: Pablo Becker ha svolto una seduta differenziata per via di un affaticamento muscolare, il fantasista salterà comunque la gara per squalifica. Restano out Andrea Bagnolo, Michele Paolucci e Ivan Visciano, da quest’ultimo, però, arrivano buone notizie: il mediano sta recuperando dallo stiramento muscolare rimediato nel derby contro la Maceratese e il suo rientro in campo potrebbe avvenire prima dei tempi inizialmente previsti, forse tra un paio di settimane. A disposizione per Urbania, sarà invece il nuovo attaccante, classe 2003, Guido Verini: "potrà darci una mano – spiega Alfonsi – e poi è un under: dobbiamo farlo crescere". Alfonsi analizza la vittoria di domenica scorsa sull’Atletico Azzurra Colli (2-0, ndr): "avevo tanta paura di quel match – confessa –, c’erano ancora le scorie della sconfitta con la Rata. Il Colli non è sembrata affatto l’ultima in classifica, ma noi abbiamo sviluppato buone trame di gioco".

Francesco Rossetti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su