La Civitanovese ha in canna due colpi

Piacciono il centrocampista Gentile dell’Ovidiana Sulmona e il giovane portiere Orsini, messosi in luce nel Tolentino

13 giugno 2024
La Civitanovese ha in canna due colpi

La Civitanovese ha in canna due colpi

Il probabile arrivo del centrocampista Leonardo Maria Gentile, l’addio certo del trequartista Andrea Bagnolo. Questo lo scenario in casa Civitanovese, dove il direttore generale Claudio Cicchi è a lavoro per completare i vari tasselli relativi all’organico.

Al momento, l’interesse della dirigenza rossoblù è rivolto al classe 1997 Gentile, in forza all’Ovidiana Sulmona Calcio (Eccellenza abruzzese), dove nell’ultima stagione ha realizzato 3 gol. Il giocatore conosce bene il calcio marchigiano, avendo vestito le casacche di Sambenedettese e Folgore Veregra, mentre gli ultimi sette campionati li ha disputati in varie squadre abruzzesi, tra cui Pontevomano, Santegidiese, Torrese e Castelnuovo Vomano. Se l’affare dovesse andare in porto, si tratterebbe dell’ottavo colpo in casa rossoblù, dopo gli ingaggi di Ismaila Diop, Nicolò Capodaglio, Filippo Giandomenico, Matteo Rotondo, Nicola Zanni, Luca Del Moro ed Ettore Padovani.

Non è ancora fatta per il nuovo portiere, nel mirino c’è il classe 2006 Tommaso Orsini, il giovane si è messo in evidenza nel Tolentino. D’altronde, non è mistero che la società stia cercando un under per difendere la porta. Per quel ruolo, potrebbe arrivare anche un altro giocatore alla corte del tecnico Sante Alfonsi e anche in quel caso si tratterebbe sempre di un giovane nato nel 2004 o negli anni successivi.

Andrea Bagnolo, invece, non farà più parte della rosa rivierasca nella prossima stagione: il trequartista umbro, nato nel 2000, ha comunque disputato un ottimo campionato nella città costiera, realizzando tre pesanti marcature: contro Maceratese, K Sport Montecchio e Chiesanuova. Bagnolo è il quarto calciatore a lasciare il club, dopo Pablo Becker, Andrea Testa e Michele Paolucci. In quest’ultimo caso, però, resta in piedi l’ipotesi di un futuro da dirigente nel club, anche se nulla è stato ancora definito. Martedì sera, un nutrito gruppo di supporters rossoblù si è presentato sotto l’abitazione dell’ormai ex capitano per rendergli omaggio. Cori, fumogeni e uno striscione eloquente: "Per te capitano eterna gloria!! In due anni hai dato tanto… Insieme abbiamo scritto la storia".

Francesco Rossetti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su