La Robur è già proiettata nel futuro. Conferme e innesti pesanti per la D

Il Siena punta all'imbattibilità e al rafforzamento per il futuro, nonostante la promozione già conquistata. Si prospetta una stagione intensa e competitiva.

24 marzo 2024
La Robur è già proiettata nel futuro. Conferme e innesti pesanti per la D

La Robur è già proiettata nel futuro.

Il campionato deve ancora terminare e, nelle prossime quattro partite, il Siena ha i suoi obiettivi da centrare. L’imbattibilità stagionale è il primo: un record, che Magrini e i suoi ragazzi proveranno a non lasciarsi sfuggire. Il miglior attacco e la miglior difesa due propositi che darebbero ancora più lustro a una stagione già brillante, anche se fosse già finita. Ma con la promozione in tasca, la Robur guarda oltre. Guarda al futuro: in riferimento esclusivamente all’aspetto tecnico, se Guerri, come svelatoci dal dg Simone Farina, sarà ancora il direttore sportivo bianconero, le conferme dell’allenatore e dei suoi giocatori saranno gli step successivi. L’intenzione della proprietà è quella di non smantellare l’organico che tanto bene ha fatto in questa stagione, con uomini di categoria superiore, che con l’Eccellenza hanno, avevano, ben poco a che vedere. Definiti i professionisti da cui ripartire, sarà la volta degli innesti non dimenticando che in Serie D, dovranno giocare obbligatoriamente tre quote: un 2004, un 2005 e un 2006. La scelta degli under sarà quindi particolarmente delicata. E poi ci saranno da scegliere i ragazzi per il settore giovanile al quale la Robur ha detto di aver già iniziato a pensare: tra i giovani tornerà sicuramente Gill Voria, in questa stagione braccio destro di Magrini. E, dando uno sguardo alla prossima stagione, si preannuncia già una bella battaglia, con derby, anche sentiti, che animeranno il cammino della squadra bianconera. Anche se ancora non è possibile capire quale sarà la geografia del campionato: ammesso che il Siena finisca lì, nell’attuale girone E della quarta serie, i giochi, infatti, sono tutt’altro che fatti. Follonica Gavorrano, Pianese, Livorno e Grosseto, che ricoprono nell’ordine le prime posizioni, in attesa delle partite di questo pomeriggio, sono ancora in lizza per volare al piano di sopra, separate da una manciata di punti e con ancora sei partite prima della fine della stagione regolare. Ci sono poi anche altre squadre che la Robur, in passato, ha incrociato in Lega Pro, come il San Donato Tavarnelle o il Montevarchi, ammesso che quest’ultimo riesca a tirarsi fuori dai bassifondi della graduatoria (al momento è ai play out). Senza dimenticare il derby provinciale con il Poggibonsi.

Angela Gorellini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su