L’Arezzo saluta Polvani, è fatta per Coccia

Il difensore come Risaliti rescinde il contratto: Cutolo cerca il sostituto, piace Gilli. Primo giorno della campagna abbonamenti

4 luglio 2024
L’Arezzo saluta Polvani, è fatta per Coccia

L’Arezzo saluta Polvani, è fatta per Coccia

di Andrea Lorentini

AREZZO

Dopo l’uscita di Risaliti, saluta il Cavallino anche l’altro "gemello" della difesa Lorenzo Polvani. Nella giornata di ieri è stata ufficializzata la rescissione del contratto con il 30enne difensore toscano. Polvani, arrivato nell’estate del 2022 è stato uno dei protagonisti dell’ultimo biennio. Pilastro della squadra che ha vinto la serie D e tra i più positivi anche nella passata stagione in C, nonostante un’operazione di ernia gli abbia fatto saltare la prima parte di campionato. Il suo addio era nell’aria da giorni, anticipato di fatto dalle parole dello stesso Cutolo. Con Polvani esce di scena un altro senatore della vecchia guardia dopo Castiglia, Risaliti e Foglia. Il direttore sportivo amaranto è già al lavoro per individuare il suo sostituto. Al momento, infatti, la pattuglia di difensori centrale vede Chiosa, Gigli e Lazzarini oltre al giovane Maloku che sarà aggregato in ritiro. L’obiettivo è un centrale di piede destro. Era circolato il nome di Gilli del Picerno, ma su di lui c’è l’interesse di tanti club. Nel frattempo l’Arezzo ha di fatto raggiunto l’accordo per la permanenza in amaranto de Lorenzo Coccia, il terzino classe 2022, che era rientrato al Modena. Da capire la formula dell’operazione: ancora prestito secco oppure obbligo di riscatto come è accaduto con Mawuli. L’ufficialità è attesa entro il fine settimana così che il giocatore possa essere subito a disposizione di Troise. E’ partita intanto, in mezzo ad un bel po’ di malumori per il caro prezzi, la campagna abbonamenti. L’anno scorso fu record: 2.057 tessere grazie anche a una politica di bassi costi per i tifosi. Stavolta è stata seguita una linea diversa: donne, ragazzi e over 65 i più penalizzati. Una partenza a rilento da quanto si è potuto percepire.

Un colpo di mercato, sopratutto l’attaccante che i tifosi attendono con ansia, potrebbe dare slancio e fare dimenticare in parte l’aumento dei prezzi. Va ricordato che la tessera di questa stagione consentirà l’accesso allo stadio per 18 delle 19 gare interne previste dal calendario. La società si è infatti riservata la possibilità di istituire una Giornata Amaranto in cui tutti gli spettatori, compresi gli abbonati, dovranno pagare il biglietto. L’anno scorso le Giornate Amaranto furono due. Le tessere possono essere acquistate presso la segreteria della società allo stadio in viale Gramsci al gate 21 (in orario 10-13 e 15-18) oppure presso l’hotel New Energy Valdichiana a Rigutino (tutti i giorni in orario 10-13 e 15-18). Non sarà più possibile sottoscrivere il proprio abbonamento allo Store in via Madonna del Prato 112. Consentito invece l’acquisto online sul sito www.ticketone.it Da segnalare la novità in caso di chiusura di un settore: gli abbonati potranno essere spostati in un’altra zona dello stadio.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su