L’Arezzo teme per Pattarello: "Vuole la B". L’obiettivo Gigli e la suggestione Spagnoli

Parla l’agente dell’attaccante cercato da Cittadella, Südtirol e Cosenza. Risaliti e Polvani verso la serie D: il punto sulle trattative

18 giugno 2024
L’Arezzo teme per Pattarello: "Vuole la B". L’obiettivo Gigli e la suggestione Spagnoli

L’Arezzo teme per Pattarello: "Vuole la B". L’obiettivo Gigli e la suggestione Spagnoli

di Luca Amorosi

AREZZO

Aumentano le temperature e s’infiammano anche le suggestioni di mercato in chiave amaranto. La più concreta riguarda l’interessamento per Nicolò Gigli del Rimini. Il difensore centrale, classe 1996, nella scorsa stagione con Troise in panchina ha totalizzato 30 presenze con ben quattro gol all’attivo. Nato a Genzano di Roma ma cresciuto nelle giovanili della Fiorentina, in carriera ha giocato in terza serie anche con le maglie di Lecce, Matera, Rieti, Sudtirol e Potenza. Mancino di piede, è in scadenza di contratto e in amaranto ritroverebbe proprio il tecnico napoletano. Sarebbe un tassello importante per consolidare il reparto difensivo, dove non verrà inserito in lista Masetti per l’infortunio al ginocchio e dove potrebbe esserci anche qualche addio: il Livorno, dopo aver ufficializzato Indiani come nuovo tecnico, vorrebbe portare sulla costa tirrenica anche Polvani e Risaliti, due "fedelissimi" del tecnico di Certaldo legati al Cavallini ancora da un anno di contratto. Gigli, specialmente in caso di partenza di Risaliti, capace di segnare dieci gol in amaranto tra D e C, sarebbe anche il profilo ideale per garantire qualche segnatura. Il centrale ex Empoli e Spal, invece, è richiesto anche dalla neonata Pistoiese: da capire l’entità delle offerte e se il giocatore, di indiscutibile valore per la C ma anche condizionato da tanti infortuni in questo biennio, sia ancora al centro del progetto pensato da Nello Cutolo. Il direttore, intanto, sta sondando il terreno anche per l’attacco, dove urge un innesto di primo livello: Alberto Spagnoli potrebbe essere il giocatore giusto. Reduce da una stagione con 15 reti segnate, è rimasto svincolato dopo la mancata iscrizione dell’Ancona. L’ingaggio, però, è alto anche perché la punta, a 30 anni d’età, è nel pieno della maturità ed è ambita da diverse società.

Per il mercato relativo al reparto offensivo, comunque, molto dipenderà anche dalla permanenza o meno di Emiliano Pattarello, corteggiato da più società di serie B, su tutte Reggiana, Cosenza e Cittadella. Uno dei procuratori dell’attaccante, Beppe Accardi, ha parlato così a TuttoMercatoWeb: "L’Arezzo vorrebbe puntare su di lui e il calciatore ha voglia di mettersi in discussione in categorie superiori. Però dovremo valutare insieme al club, anche in virtù del rinnovo di qualche mese fa". Pattarello, infatti, lo scorso gennaio ha prolungato fino al 2027. Si preannuncia una lunga estate su questo fronte, mentre la Lega Pro ha già reso note le date della prossima stagione: inizio il 25 agosto e fine della stagione regolare il 27 aprile.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su