Le parole di Pagliari, tecnico avversario. "Da questa gara dipende il nostro futuro»

La Recanatese si prepara per uno scontro diretto con il Rimini, una partita fondamentale per il futuro della squadra. Dopo una serie di risultati negativi, l'allenatore Pagliari spera di ritrovare la compattezza difensiva e di superare le assenze per infortunio. L'ex Allievi sarà determinato a dimostrare il suo valore contro la sua ex squadra.

13 febbraio 2024
"Da questa gara dipende il nostro futuro"
"Da questa gara dipende il nostro futuro"

"Questa per noi è una partita chiave, inutile nasconderlo. Una gara dalla quale dipenderà una bella fetta del nostro futuro". Non ci gira attorno Giovanni Pagliari. È troppo esperto l’allenatore della Recanatese per non rendersi conto di quanto lo scontro diretto con il Rimini di oggi sia fondamentale per la sua squadra, ma anche per se stesso. Perché la Recanatese bella e spavalda del girone d’andata oggi sembra un lontanissimo ricordo. I marchigiani non vincono da tre mesi, esattamente da quel 12 novembre nel quale, in casa, non hanno lasciato scampo all’Olbia. Una striscia negativa di risultati (nove sconfitte e tre pareggi) che hanno, in pratica, capovolto la classifica della Recanatese. Da sorpresa nelle posizioni nobili della classifica, a squadra con la quale tutti ultimamente riescono a mettere in tasca qualcosa. Pensando alla partita contro il Rimini mister Pagliari deve mettere in conto anche qualche assenza di troppo. Ultimamente l’assenza per infortunio dell’attaccante Melchiorri, per esempio, ha creato non pochi grattacapi alla squadra marchigiana. L’attaccante ha "provato" anche alla vigilia, ma accusa ancora dolore e non è il caso di rischiare. Torna tra i convocati Gomez mentre ancora out Ferretti, Manè ed Egharevba. In casa della Spal, appena qualche giorno fa, i marchigiani hanno messo in fila la quarta sconfitta consecutiva. Ma Pagliari qualche nota lieta a Ferrara l’ha vista. Soprattutto pensando a una ritrovata compattezza difensiva. "Ho apprezzato una compattezza che non ricordavo da parecchio tempo – dice – Rizzo era all’esordio assoluto ma ha offerto una buona prestazione, Allievi ci sta dando esperienza e fisicità ed anche Raimo è un elemento sul quale possiamo contare ed anche Fiorini ci sta dando una mano". Allievi sarà l’ex di turno della sfida, oltre naturalmente a Quacquarelli. Nell’ultimo mercato invernale il centrale ha preso la strada di Recanati, mentre il terzino si è accasato in Romagna. Allievi sarà sicuramente in campo dal primo minuto, e probabilmente anche con una buona dose di voglia di rivalsa dopo essere stato messo fuori lista per diversi mesi, Quacquarelli dovrebbe partire dalla panchina. Sempre che mister Troise non decida di dare un turno di riposo a Semeraro sulla corsia mancina.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su