Lucchese: il mercato torna a ribollire. Sprint a due tra Disanto e Simeri per la punta

Risalgono notevolmente le quotazioni dell’ex senese dopo l’ultimo interessamento per l’attaccante della Carrarese. Ore cruciali

26 gennaio 2024
Lucchese: il mercato torna a ribollire. Sprint a due tra Disanto e Simeri per la punta
Lucchese: il mercato torna a ribollire. Sprint a due tra Disanto e Simeri per la punta

Mentre la Lucchese si prepara al match di Gubbio, continua a tener banco il mercato. Specie quello del centravanti. Le ultime notizie danno uno sprint a due tra Simeri e Disanto. Il ritorno di fiamma per l’ex senese – che di recente avevamo già accostato ai rossoneri –, pare intenso nelle ultime ore. Anche se non è da scartare nemmeno la pista per la punta della Carrarese. Nelle prossime ore vedremo chi la spunterà.

Intanto per la difesa la scelta di Gorgone per quella a tre, sembra, con Gucher al centro, essere, oggi, quella giusta per dare più protezione, ma anche per sfruttare al meglio le caratteristiche dei singoli. Ci pare, pertanto, logico andare avanti con questo sistema, con la speranza che Tiritiello e Benassai possano ricomporre stabilmente una delle coppie difensive più forti del girone, dal momento che, fino ad oggi, per tutta una serie di infortuni che hanno coinvolto a turno i due giocatori, hanno avuto la possibilità di farlo in modo saltuario.

Anche la scelta di schierare Gucher al centro del reparto difensivo si sta dimostrando non solo giusta, ma efficace. Del resto è abbastanza normale che un giocatore dai piedi buoni e dalla chiara visione di gioco come l’austriaco possa benissimo, giocando davanti al portiere, impostare anche la manovra. Trovata la quadra del gioco, ora sarebbe importate riuscire a dare continuità di rendimento e di risultati, in modo da risalire la china e tornare ad occupare una posizione di classifica più aderente sia alla caratura tecnica della squadra, sia al gioco espresso dalla stessa, anche se con un organico che ha bisogno di essere completato.

L’occasione per confermare che la Lucchese si è lasciata definitivamente alle spalle l’ultimo periodo avaro di soddisfazioni, capita già domenica, quando i rossoneri saranno di scena al "Barbetti" di Gubbio, campo solitamente tabù, contro un avversario forte e guidato da un allenatore esperto e furbo come l’"ex" Piero Braglia, in serie "sì" da cinque turni. Anche senza i guizzi di Arena, passato al Pisa, la squadra umbra dispone, in attacco, di giocatori più strutturati come Udoh, Bumbu e Di Massimo. Un avversario scorbutico, che non concede nulla allo spettacolo, come abbiamo visto nel match d’andata, terminato 0 a 0.

Gorgone dovrebbe disporre sia di Tiritiello che di Benassai, naturalmente con Gucher in mezzo ai due, come detto. Il resto dovrebbe essere lo schieramento delle ultime due gare, con Yeboah ancora al centro dell’attacco. E’, tuttavia, logico che la società, in prospettiva futura, stia pensando di portare dentro un attaccante più esperto, Simeri o Disanto che sia, in attesa del pieno recupero di Magnaghi.

Emiliano Pellegrini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su