Mesola sprecone. Allegrucci la sblocca, ma il pari arriva al 93’

Il Mesola non riesce a vincere la sua prima partita dell'anno, nonostante numerose occasioni per segnare. L'Anzolavino pareggia all'ultimo minuto. Gagliardo, portiere dell'Anzolavino, si distingue con numerose parate. Colace segna il gol del pareggio al 93'.

12 febbraio 2024
Allegrucci la sblocca, ma il pari arriva al 93’
Allegrucci la sblocca, ma il pari arriva al 93’

mesola

1

an zolavino

1

: Calderoni, Lucci, Perini, Manari, Pittaluga, Telloli, Malagutti, Scarpa (75’ Marandella), Allegrucci (88’ Casette), Boscolo Anzoletti (45’ Mirontsev), Mangolini (61’ Durante). All. Salvagno

ANZOLAVINO: Gagliardo, Naini, Kaba (95’ Vallasciani), Martino, Betti, Benuzzi (77’ Barattini), Bertinelli (84’ Colace), Ezechia (79’ Mattioli), Cassano, Masetti, Scaglione. All. Lanfranchi.

Arbitro: Giorgini (Cesena)

Reti: Allegrucci 16’, Colace 93’.

Note: ammoniti Ezechia, Scarpa, Scaglione, Malagutti, Mattioli.

Non riesce ancora vincere la sua prima gara il Mesola nel nuovo anno, nonostante la decina di occasioni per raddoppiare, e a tempo scaduto l’Anzolavino agguanta il pareggio, che lascia l’amaro in bocca ai padroni di casa. La prima ghiotta occasione il Mesola la crea al 15’ con Telloli, che a pochi metri dalla porta riceve palla si gira e il portiere Gagliardo si supera deviando in angolo il tiro da breve distanza. Sul conseguente angolo il Mesola passa grazie al colpo di testa di Scarpa, che passa la palla ad Allegrucci e il bomber calcia forte e gonfia la rete. Al 41’ il Mesola potrebbe raddoppiare grazie ad una punizione calciata dalla linea laterale sulla quale si gettano due attaccanti, ma nessuno dei due riesce a mettere la palla in rete. Manca ancora al 48’ il Mesola l’occasione del raddoppio, con Allegrucci che si trova la palla sui piedi, favorito da un rimbalzo col difensore, calcia forte e Gagliardo respinge corto, sulla palla si avventa Mangolini, che si scontra col portiere, capace comunque di respingere. Al 12’ della ripresa ancora Allegrucci ruba la palla al difensore si trova solo davanti a Gagliardo che riesce ad alzare il tiro quel tanto da fargli superare la traversa compiendo un vero miracolo. E così via per tante altre occasioni, dove Gagliardo si supera, ma la mira dei mesolani non è precisa, fino al 93’ quando Colace con un tiro dal limite supera Calderoni.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su