Pistoiese-Prato: un derby ’strano’. Piazze scollate, in ballo la salvezza

La sfida di domenica tra arancioni e biancazzurri è decisiva, ma l’atmosfera non è quella dei tempi migliori

21 marzo 2024
Pistoiese-Prato: un derby ’strano’. Piazze scollate, in ballo la salvezza

Gli spalti vuoti in occasione dell’ultimo derby di campionato (Acerboni/fotoCastellani)

A cose normali oggi saremmo qui a parlare dell’attesa per il derby, dell’adrenalina che cresce giorno dopo giorno, per la sfida tra Pistoiese e Prato che si rinnova puntuale, per una giornata che non è come le altre. Già, a cose normali, ma in questo momento di normale in casa arancione c’è ben poco, anzi, diciamo pure che il momento è molto complicato, giusto per usare un eufemismo. E che il derby di domenica (ore 14.30) è forse l’ultimo dei pensieri dei tifosi arancioni. La speranza è che proprio l’importanza della partita possa risvegliare la passione, mai sopita, del pubblico. Che domenica lo stadio possa tornare a offrire una bella cornice per una gara fondamentale per la squadra. Anche perché c’è da cancellare la brutta immagine del derby di campionato dello scorso anno, quello prima rinviato e poi giocato a porte chiuse a seguito della decisione del Prefetto per ’motivi di ordine pubblico’. Problematiche che, questa volta, sembrano assai lontane. La società orange, intanto, ha comunicato le modalità di acquisto dei biglietti (gli abbonamenti restano validi, dopo il dietrofront di ieri), che si potranno acquistare in tutti i punti vendita Etes (a Pistoia, bar Il Corallo in via Dalmazia; a Montecatini, la tabaccheria Pieri in via Cividale). Questi invece gli orari della biglietteria dello stadio Marcello Melani: sabato 23 marzo dalle 16:30 alle 18:30 e domenica 24 dalle 10 alle 12 e dalle 12:45 fino alle 15:15 presso la gradinata. Il costo dei biglietti è di 45 euro per la Tribuna centrale, 10 euro per la Tribuna laterale sud/nord, 10 euro per il settore Jolly.

Anche sponda Prato l’obiettivo, ca va sans dire, è quello di vincere, per compiere un altro passo verso la salvezza diretta aumentando il margine sulla zona playout. E per riscattare la sconfitta rimediata all’andata, quando gli arancioni espugnarono il Lungobisenzio. Il club biancazzurro è reduce da un pari senza reti esterno colto contro l’Imolese. Per la prossima sfida il tecnico Maurizio Ridolfi conta di recuperare almeno qualcuno fra Cela, Gargiulo, Cecchi, Bonetti e Preci. Una squadra che sembra aver trovato una parvenza di equilibrio e che ha sicuramente fatto un passo in avanti sul piano del rendimento, se non altro rispetto ad una prima parte di stagione a dir poco tribolata. Lo testimonia l’unica battuta d’arresto arrivata contro la corazzata Forlì, nelle ultime cinque gare: il sodalizio laniero ha battuto la Sammaurese (3-1) il Certaldo (3-2) e il Borgo San Donnino (2-0) oltre al pari di Imola. Sul fronte del tifo, se Atene piange, Sparta non ride. Il momento di maggior frizione tra la tifoseria laniera e la proprietà sembra essere passato, ma l’atmosfera è più quella di una treguarda armata. In ogni caso, il tifo biancazzurro sarà al Melani: "Domenica tutti a Pistoia", è lo slogan della Curva Ferrovia Matteo 27. I supporter si muoveranno con mezzi propri.

Giovanni Fiorentino

Maurizio Innocenti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su