Poggibonsi e Pianese: domani la partita-verità. Zebrette in vetta, ma i leoni sognano l’impresa

Domani si svolgerà la sfida tra Poggibonsi e Pianese, con entrambe le squadre che cercano di dimostrare il proprio valore. Entrambi i tecnici devono fare i conti con alcune assenze, ma hanno anche giocatori pronti a rientrare. Sarà una giornata di aggregazione per il Poggibonsi, con un'iniziativa carnevalesca per i bambini.

di PAOLO BARTALINI -
3 febbraio 2024
Poggibonsi e Pianese: domani la partita-verità. Zebrette in vetta, ma i leoni sognano l’impresa
Poggibonsi e Pianese: domani la partita-verità. Zebrette in vetta, ma i leoni sognano l’impresa

Attesa per la sfida tra Poggibonsi e Pianese (nella foto una fase di gioco della partita di andata) in programma allo stadio Stefano Lotti. Domani, con fischio d’avvio alle 14,30, il match in trasferta della capolista con i Leoni. Dall’ambiente dei giallorossi si moltiplicano gli inviti alla partecipazione di sostenitori sugli spalti, mentre la Pianese intende come è giusto far valere, anche nel match sul terreno del Poggibonsi, il proprio ruolo da numero 1 del raggruppamento. Una formazione capace di esprimersi con la continuità tipica delle big. "Sempre tenendo in considerazione il valore del Poggibonsi, cercheremo come sempre di disputare la nostra migliore partita", ha detto il mister degli amiatini, Fabio Prosperi, al termine dell’allenamento di ieri pomeriggio. Il tecnico dei bianconeri deve misurarsi con alcune assenze, da Mignani, fermo per squalifica, a Gagliardi, che dovrebbe tornare a disposizione la prossima settimana, senza contare Papini con il suo stop di ampia durata: "Ovviamente vorremmo sempre avere tutti in gruppo al massimo – aggiunge Prosperi – ma si sa che i guai fisici e i provvedimenti disciplinari sono parte integrante dello sport. Con le risorse sulle quali possiamo contare all’interno della rosa, ovvieremo alle defezioni per affrontare come si deve l’ostacolo rappresentato dal Poggibonsi". Padroni di casa in ripresa, però al momento tutt’altro che al riparo dalle insidie e per questo chiamati a offrire ulteriore slancio al loro cammino, mirato al raggiungimento della quota della tranquillità a livello di classifica. Anche Stefano Calderini per il Poggibonsi si trova nella necessità di guardare all’infermeria – non è ancora recuperabile Motti e probabilmente l’attaccante non sarà l’unico del Poggibonsi a non poter essere dell’incontro – ma adesso le opportunità nell’organico sembrano non mancare allo staff tecnico di viale Marconi. Tutto ciò alla luce dei rientri di Bellini, Gistri e di recente anche di Rocchetti (che era andato a segno in ottobre a Piancastagnaio per il temporaneo 1-1 del Poggibonsi, parziale vanificato dalla firma di Mignani nel finale) e pure di Barbera, reduce da uno scampolo di gara domenica scorsa a Ponsacco. Una giornata che per la società del presidente Vellini vorrà essere anche all’insegna dell’aggregazione, in virtù di una iniziativa in chiave carnevalesca alla presenza dei bambini in maschera, in coincidenza del confronto dei Leoni con la leader del torneo.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su