Pontedera Fossati se ne va, ritorna Peli

Il centrocampista offensivo di proprietà dell’Atalanta la scorsa stagione ha fatto vedere tante buone cose. Il punto sul mercato

25 gennaio 2024
Pontedera Fossati se ne va, ritorna Peli
Pontedera Fossati se ne va, ritorna Peli

L’ultima partita giocata da titolare non è bastata a Daniel Fossati per convincersi di rimanere a Pontedera. L’attaccante classe 2003 arrivato questa estate in prestito dal Genoa dopo una stagione al Borgosesia, in Serie D, torna infatti in Liguria, al Sestri Levante, avversario dei granata nel girone (ma le due sfide stagionali si sono già disputate) per una cessione (fine prestito) che è stata perfezionata ieri. Il giocatore lascia la maglia granata con la quale ha giocato 303 minuti, distribuiti in un totale di 14 presenze di cui due da titolare (contro il Gubbio e, appunto, sabato scorso a Cesena) e senza reti all’attivo in campionato. In Coppa invece, dove è partito da titolare in due delle quattro gare giocate dal Pontedera, ha firmato due reti, a Novara e a Chiavari. Al suo posto il direttore sportivo Moreno Zocchi ha già pronta la carta (oggi la firma), quella di un ritorno che possiamo definire senz’altro gradito viste le qualità messe in mostra l’anno scorso nel rettangolo di gioco. Corrisponde, come avevamo già scritto ieri, a quella di Lorenzo Peli, classe 2000 (quindi non è under come lo è Fossati), sbarcato a Pontedera anche in quel caso nel mercato di gennaio, ma del 2023, e capace di andarsene lasciando in dote 13 presenze e 4 reti: una nel 2-0 all’Alessandria, una nel 2-4 col San Donato Tavarnelle e poi la doppietta nel 4-0 alla Fermana. Il cartellino del centrocampista offensivo è di proprietà dell’Atalanta, che ad inizio di stagione l’ha girato all’Ancona, dove però ha avuto poco spazio fino a ritrovarsi fuori rosa e ad accettare, perché la cosa pare ormai fatta, la corte del Pontedera. Il cui bilancio di mercato parla di quattro cessioni, Paudice, Nicastro, Catanese e Fossati (quella di Angori come noto non è andata in porto) e altrettanti acquisti, Ciocci, Lombardi, Ganz e Peli.

Vedremo se sarà un bilancio definitivo o se da qui alle 20 di giovedì prossimo 1 febbraio ci sarà spazio per qualche altra novità. Intanto la squadra agli ordini di Canzi sta preparando la gara casalinga di sabato contro il Perugia, provando a dimenticare la batosta sul campo della capolista Cesena e ben sapendo che davanti c’è un’altra big, attualmente terza in classifica. Per assistere a questa sfida la società granata comunica che i biglietti sono disponibili presso il circuito Etes e presso l’edicola cittadina Calcio Point in Piazza Unità d’Italia con i seguenti prezzi: tribuna centrale 30 euro, tribuna laterale 19 euro (ridotto 14 euro), rettilineo di tribuna 14 euro (ridotto 11 euro), gradinata nord 12 euro (ridotto 10 euro). Il ridotto spetta alle donne, agli over 65 e ai ragazzi dai 14 ai 17 anni. Stefano Lemmi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su