Pontremolese Il mercato. Vannucci alla corte di Verdi

"Inizio questa nuova avventura con entusiasmo e con l’intenzione di fare bene"

di ENRICO BALDINI -
23 giugno 2024
Pontremolese Il mercato. Vannucci alla corte di Verdi

Pontremolese Il mercato. Vannucci alla corte di Verdi

Il tema in casa Pontremolese è, inevitabilmente, il mercato. Chiuso l’argomento questione tecnica con l’assunzione a ruolo di allenatore di Matteo Verdi, del preparatore atletico in Simone Menichetti, del nuovo preparatore dei portieri Gianni Carreri e la conferma al recupero infortuni di Lorenzo Tanzi, l’attenzione si sposta sulla costruzione della squadra. Per il posto lasciato vacante da Matteo Verdi, serviva un colpo da 10. L’operatore di mercato Lecchini consapevole di dover dotare l’Azzurra di un centrale di spessore, di provata esperienza funzionale all’impianto tattico di Verdi, ha subito puntato con decisione su Diego Vannucci (nella foto).

"Ho deciso di fare questo passo pensando alle mie priorità, in questo caso alla mia famiglia. Ho due bimbi piccoli e voglio dedicargli più tempo possibile – sono state le prime considerazioni del nuovo centrale difensivo dell’Azzurra –. È stata una scelta semplice e inaspettata come tempistiche visto che gestisco uno stabilimento balneare e stavo pensando a tutt’altro in questo periodo. Il ds Lecchini mi è venuto a trovare e ci siamo subito trovati “a pelle“. Mi ha dimostrato in qualsiasi modo di volermi e poi la possibilità di essere allenato da Matteo Verdi con il quale ho un rapporto meraviglioso che dura da tantissimi anni e al quale vorrei dare una grande mano per il suo primo anno da allenatore è come fosse la conclusione di un cerchio".

L’ex Tau, trecentodieci partite in Serie C indossando le casacche della Carrarese, Savona, Real Vicenza, Renate, Virtus Verona, Massese dove ha fatto il suo esordio in C, aggiungendo al suo percorso altre 246 gare nel mondo dilettanti, ultima stagione in forza alla Lavagnese si è detto entusiasta di vivere questa esperienza sul palco della Promozione.

"Ho quasi 37 anni ma la stessa voglia di quando ero un ragazzo. Sono qui perché voglio fare bene e cercare di raggiungere con i compagni gli obiettivi della Pontremolese, società che sta cercando di non farci mancare nulla".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su