Prima categoria il diesse traccia un primo bilancio: "noi penalizzati all’inizio dalle assenze. torneo non delineato». Ruffini: "Serricciolo, manca qualche punto. Ma tecnico e squadra meritano un elogio»

Il Serricciolo ha 16 punti in classifica, +2 sulla zona playout, ma il ds Mirko Ruffini ritiene che la salvezza sia l'obiettivo primario. La lotta per la salvezza è ancora aperta e il Marginone sembra avere una marcia in più. Il tecnico Borghetti ha ottenuto risultati sperati nonostante le difficoltà. Il prossimo obiettivo è il derby col Romagnano.

5 gennaio 2024
Ruffini: "Serricciolo, manca qualche punto. Ma tecnico e squadra meritano un elogio"
Ruffini: "Serricciolo, manca qualche punto. Ma tecnico e squadra meritano un elogio"

Il 2024 è arrivato e con il nuovo anno è giunto anche il momento di fare un bilancio, seppur parziale, della prima parte della stagione. A farlo ci pensa il ds Mirko Ruffini che analizza l’andamento del Serricciolo: "Abbiamo 16 punti, + 2 sulla zona playout – dichiara – ma c’è il rammarico di aver perso per strada almeno 4-5 punti nelle prime giornate quando eravamo decimati. Ora la classifica assumerebbe un aspetto più rassicurante visto che la salvezza rimane sempre il nostro obiettivo primario. Detto ciò, è un campionato ancora non delineato, sia nelle zone alte che in quelle basse, anche se il Marginone sembra avere una marcia in più. Credo comunque che le formazioni subito dietro potranno giocarsela fino alla fine, a partire dal Forte dei Marmi".

"Anche in fondo la bagarre non manca – continua Ruffini –. Le ultime sono staccate solo all’apparenza per cui ci sarà da soffrire fino all’ultimo e sarà necessario battagliare con tutte. Ci tengo a fare un plauso al tecnico Borghetti che tra mille difficoltà è riuscito a ottenere i risultati sperati, giocando un bel calcio". Tornando all’ultimo match disputato, 0-0 con i Giovani Via Nova, il diesse gialloblù ha qualcosa da recriminare: "Quel risultato muove la classifica, ma che ci sta stretto per alcune decisioni arbitrali. È la prima volta che mi lamento, ma quando subisci un gol scaturito da un fallo netto su un nostro difensore (Tazzini) è impossibile far finta di niente. Per il resto abbiamo preso una traversa con Barattini che poteva essere il 2-0 e rischiato una sola volta quando Santini ha compiuto un miracolo". Il Serricciolo proverà a tornare a sorridere domenica nel derby col Romagnano nell’ultima di andata.

Ilaria Gallione

Continua a leggere tutte le notizie di sport su