Pronozione. Il Belvedere ha preso. Costanzo e Presicci

Il Belvedere punta in alto con l'innesto di Costanzo e Presicci per rilanciarsi dopo la deludente terza posizione in Promozione. La squadra si prepara a un campionato di vertice con nuove leve offensive.

29 giugno 2024
Il Belvedere ha preso. Costanzo e Presicci

Il Belvedere ha preso. Costanzo e Presicci

Due giocatori offensivi per puntare in alto: Costanzo e Presicci. Il Belvedere riparte da una serie di conferme importanti e dall’innesto di due giocatori offensivi importanti. La società del presidente Federico Clementini ha deciso di dimenticare in fretta e furia l’annata scorsa dove la terza posizione finale in classifica in Promozione non ha abbastanza soddisfatto la società. I playoff sono sfumati e la squadra, seppur allestita per un campionato di vertice ha avuto troppi passaggi a vuoto che hanno fatto perdere ai rossoneri il treno decisivo per rimanere con le prime due davanti. Il Belvedere quindi riparte dalla conferme di Guazzini in attacco, Pini in porta, Faenzi, Consonni e D’Angelo a centrocampo, Fregoli e Marretti in difesa, mentre salutano Selmi, Ciolli, Folegnani e Harea. Ma i veri colpi di mercato per ora sono rappresentati dagli arrivi del fantasista Leonardo Costanzo, classe 1995, dall’Atletico Maremma e di Simone Presicci dalla stessa società. Due elementi offensivi per rinforzare la rosa di mister Giallini che cambierà molto probabilmente rispetto allo scorso anno. La società rossonera, terza nello scorso campionato di Promozione, ha iniziato ad intavolare trattative per il prossimo campionato. Con Sestese e San Miniato Basso che lo scorso anno erano risultate davvero superiori, i rossoneri si sono dovuti accontentare del terzo posto. Ma nel prossimo torneo vogliono risultare davvero protagonisti. E con Costanzo e Presicci ci sono tutti i presupposti. Il presidente Federico Clementini, affiancato dal direttore sportivo Nicola Brezzi, ha blindato i prezzi pregiati della propria squadra ed è andato all’assalto del pupillo Costanzo, giocatore che avrebbe voluto portare a casa già la scorsa stagione. Un elemento che, insieme a Presicci, potrebbe dare quella imprevedibilità necessaria per fare bene.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su