Niente da fare: la 'Regia' stecca ancora in casa e perde 0-2 con la Ternana

Termina la striscia di sette risultati utili consecutivi: come in altre situazioni, i granata non approcciano bene una gara casalinga e la Ternana ha meritato i tre punti

di GIUSEPPE MAROTTA -
17 febbraio 2024
Reggiana ko in casa con la Ternana (foto Artioli)

reggio reggiana

Reggio Emilia, 17 febbraio 2024 – Ci risiamo: la Reggiana, ancora una volta, ha steccato una partita in casa con un avversario di pari livello, se non inferiore. Successo meritato della Ternana, che è stata molto più in partita di una Reggiana confusionaria. Si ferma a sette la striscia di partite consecutive senza perdere. Ora, per i granata, la zona playout si è avvicinata (è 5 punti sotto).

Per i rossoverdi un gol per tempo: prima Sgarbi (girata inaspettata da fuori), e nel finale Raimondo. In mezzo un unico vero rimpianto: sull’1-0 c’era un rigore solare per i granata (mani di Lucchesi), non visto né dall’arbitro né dal Var. Nel finale concesso un rigore per fallo su Girma, poi tolto dal Var (decisione che può starci). Troppo poco il resto della reazione granata nel finale.

Prossimo impegno: sabato 24 febbraio a Brescia contro le Rondinelle (ore 14.00).

Il tabellino 

REGGIANA-TERNANA 0-2

REGGIANA (3-5-2): Bardi; Sampirisi, Rozzio, Marcandalli; Fiamozzi (16’st Girma), Kabashi, Bianco (33’st Cigarini), Pieragnolo; Antiste (16’st Blanco), Melegoni; Gondo (16’st Pettinari). A disp.: Sposito, Satalino, TERNANA (3-5-1-1): Iannarilli; Sgarbi, Capuano, Lucchesi (27’st Faticanti); Casasola, Luperini, Amatucci (27’st Dalle Mura), de Boer (35’st Labojko), Carboni; Pereiro (36’st Marginean); Favilli (20’st Raimondo). A disp.: Vitali, Franchi, Zoia, Sorensen, Boloca, Dionisi. All.: Breda Arbitro: Monaldi di Macerata (Di Monte e Longo; IV ufficiale Diop; Var Miele, Avar La Penna. Reti: Sgarbi al 9’pt, Raimondo al 30’st. Note: spettatori 8796, per un incasso lordo di 93.823,65 euro. Ammoniti Lucchesi, Gondo, Pieragnolo, Rozzio, Sgarbi, Iannarilli. Angoli: 6-4. Recuperi: 3’ e 5’.Prima dell’inizio è stato osservato 1’ di raccoglimento in memoria delle vittime della tragedia di Firenze.  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su