Renate a Busto, difesa da inventare. Si combatte contro la stanchezza

Calcio Serie C: quinta gara in due settimane, formazione obbligata in attacco con Bocalon e Sorrentino

di ROBERTO SANVITO -
25 febbraio 2024
Renate a Busto, difesa da inventare. Si combatte contro la stanchezza

Michele Currarino, centrocampista del Renate, parte tra i favoriti (. foto Peruzzetto

Seconda trasferta di fila (ma soprattutto quinta partita in due settimane) per il Renate che si presenta a Busto Arsizio con una difesa ancora una volta tutta da inventare. Ma non solo. Mancherà quello che potremmo ipotizzare il pacchetto arretrato titolare anche se il recupero in extremis di Alcibiade alleggerisce in parte l’emergenza. Auriletto ne avrà ancora per una quindicina di giorni, Possenti, in regime di diffida a Caravaggio contro l’Atalanta U23, ha preso il quinto giallo che gli costa un turno di squalifica e che sconterà, appunto, questo pomeriggio contro i tigrotti che nel girone di ritorno hanno corso veloce. Quali saranno le scelte di Colombo? Se Alcibiade potrà partire dal 1’ (ipotesi comunque da valutare visto che l’ex Sangiuliano è al rientro dopo uno stop), lo affiancheranno Vimercati e Bosisio con in pre-allarme il Primavera Ziu che è inserito tra i 22 convocati. A centrocampo è presente tra i convocati Esposito, anche se non sembrerebbe tra i favoriti per uno dei posti in mezzo dove partono invece favoriti, verosimilmente, Currarino, Vassallo e Baldassin. Sulle corsie quasi certe due maglie da titolari ad Anghileri a destra e D’Orsi a sinistra (o Bracaglia). In attacco scelte quasi obbligate con Bocalon e Sorrentino in campo dall’inizio. Chi poteva insidiare uno dei due sarebbe stato Paudice che però si è fermato proprio durante la rifinitura di ieri mattina pertanto seguirà i compagni dalla tribuna. Non è stato convocato nemmeno Acampa per un problema di carattere muscolare. Dalla Primavera “sale” anche Pellegrino. Tra i pali? Dopo la prestazione di Caravaggio e le belle parole spese dal tecnico non è da escludere una seconda chance per Ombra a scapito di Fallani. "Mi aspetto una gara intensa, su un campo probabilmente appesantito dalle piogge di questi giorni, e con due squadre che si daranno battaglia per strappare punti importanti. Ci stiamo avvicinando sempre di più alla fase decisiva della stagione regolare, ogni partita va affrontata come se fosse una finale. La Pro Patria che incontreremo? Squadra viva, fresca, che ha fatto un filotto notevole all’inizio del girone di ritorno, perdendo solo contro Padova e Mantova nelle ultime due uscite. Per noi è la quinta gara in quindici giorni, ma dobbiamo passare sopra al fisiologico fattore stanchezza" ha detto nel consueto preview Alberto Colombo. Dirige l’incontro il signor Ceriello di Chiari. Il match sarà trasmesso in diretta su Sky Calcio canale 255 e in streaming su Now.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su