Riconoscimento al presidente della Floriagafir. Premio "Villa Arrivabene» a Ricci. Una vita a sostegno del calcio

Paolo Ricci, presidente della Floriagafir calcio, ha ricevuto il premio Villa Arrivabene per il suo impegno nel settore sportivo e sociale. Ricci è stato riconosciuto per i suoi successi calcistici e per la sua dedizione alla solidarietà.

5 febbraio 2024
Premio "Villa Arrivabene" a Ricci. Una vita a sostegno del calcio
Premio "Villa Arrivabene" a Ricci. Una vita a sostegno del calcio

Paolo Ricci, presidente della Floriagafir calcio, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento annuale ‘Villa Arrivabene’ per il settore sport. La cerimonia di consegna del Premio, assegnato dal Quartiere 2 del Comune di Firenze, si è svolta alla presenza del presidente del Q2 Michele Pierguidi e di altre personalità istituzionali. "Il Premio Villa Arrivabene è deciso dal Consiglio di Quartiere - precisa Pierguidi - e viene attribuito a cittadini che si sono distinti con il loro impegno per lo sport, la collettività e l’aspetto sociale. Paolo Ricci è da tanti anni presidente di una società che è un punto di riferimento per il nostro territorio e per la città. Tanti sono i successi calcistici di prestigio che ha ottenuto in vari ruoli, con particolare attenzione alla solidarietà, Ricci ed è persona apprezzata e stimata da tutti".

Questo il curriculum di Paolo Ricci. Inizia a giocare nel 1961 nella Settignanese. Dopo due anni passa al Galluzzo e poi al Prato negli Allievi regionali nel ruolo di portiere ed è titolare nella Rappresentativa Toscana Figc. Sale al Torino Primavera nel 1968, ma l’anno successivo va al Pontassieve in Promozione perché ricomincia a studiare. Nel 1971 veste la maglia del Pontedera serie D, sempre titolare, e in Rappresentativa. Nel 1974 passa al Milan che lo gira al Clodiasottomarina. Nel 1974 a Perugia, serie B. Dopo Barletta, Mantova serie C e Verona e si laurea all’Isef. Nel 1978 lascia il calcio prof e va a Fucecchio e a Poggibonsi in Promozione.

Nel 1980 inizia a fare l’allenatore con le società Poggibonsi, Signa, Sancascianese. Nel 1985 alla guida della Rappresentativa Toscana dilettanti vince il titolo italiano. Nel 1986 a Reggello in Promozione; col Grassina finale Coppa Toscana. Poi momento d’oro vincendo tre campionati a Impruneta, Lanciotto Campi e Scarperia. Nel 1992 inizia la carriera da dirigente e poi per tanti anni presidente nella Floriagafir, centrando ottimi risultati e portando avanti idee innovative nel mondo calcistico, inoltre ha creando la sezione Floria AT21 con Trisomia 21 riservata ai ragazzi Down. Insegnante di educazione fisica fino al 2015, Ricci ha ricevuto riconoscimenti da Ministero della pubblica istruzione, dal Coni e dalla Figc a Roma.

F. Que.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su