Rimini, mercato senza fretta. L’Arezzo sulle tracce di Gigli

Il club toscano, ora nelle mani dell’ex tecnico dei biancorossi Troise, ha messo nel mirino il centrale in scadenza di contratto a fine mese.

di DONATELLA FILIPPI -
19 giugno 2024
Rimini, mercato senza fretta. L’Arezzo sulle tracce di Gigli

Rimini, mercato senza fretta. L’Arezzo sulle tracce di Gigli

Il Rimini non corre sul mercato. Ma c’è a chi i giocatori del Rimini fanno gola. E non soltanto i ’gioielli’ che hanno fatto la fortuna di Troise e che ora anche mister Buscè spera di trovare in biancorosso. Tra undici giorni il club di Piazzale del Popolo ‘perderà’ i giocatori in scadenza di contratto. Tutti, fatta eccezione per Gorelli che è già partito per le vacanze estive senza dover tenere il cellurare sempre sott’occhio, forte del biennale firmato qualche giorno fa. Cellulare che invece tiene ben in vista Nicolò Gigli. Per il difensore, in trattativa con il club biancorosso ormai da settimane per il rinnovo del contratto, il mercato estivo inizia a farsi caldo. Sulle sue tracce, tra le altre, si è messo proprio l’Arezzo dell’ex Troise. Che corre veloce verso il difensore romano che nel Rimini ha giocato le ultime due stagioni.

La dirigenza biancorossa sembra non avere fretta di chiudere il discorso con i giocatori in scadenza avendo quindi valutato il rischio di poterne perdere qualcuno. Difficile ’leggere’ le dinamiche biancorosse di questi tempi. Anche se è evidente che la dirigenza riminese non sia molto preoccupata dei corteggiamenti ai propri giocatori in scadenza. Vale per Gigli, ma vale anche per Tofanari e Marchesi, due sui quali il club della presidente Di Salvo sta ancora ragionando. Strade diverse da quelle che portano in Piazzale del Popolo le hanno prese Andrea Delcarro ed, evidentemente, anche Jacopo Sala. Proprio come il numero uno sammarinese Edoardo Colombo. Non riprenderanno la strada di Rimini Daniele Iacoponi e Gabriele Capanni, rientrati rispettivamente al Parma e alla Ternana. Ma entrambi potrebbero essere già con la valigia in mano, non per tornare in Romagna. Ritorneranno invece alla base il centrocampista Alessandro Lombardi e il difensore Davide Acampa. Entrambi erano stati ceduti in prestito lo scorso mercato di riparazione. Lombardi ha preso la via di Pontedera (14 presenze e un gol nel girone di ritorno in Toscana). Acampa quella che lo ha portato a indossare la maglia del Renate, club con il quale nella seconda parte di campionato ha messo insieme 6 presenze con appena 250 minuti in campo. Il loro nuovo futuro in biancorosso è tutto da scrivere, sempre che in maglia a scacchi la prossima stagione ci restino. E i big? Il mercato dei bomber è ancora in fase di decollo, ma Claudio Morra ha già messo in fila parecchi corteggiatori di un certo livello. Da Vicenza a Benevento.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su