Robur davanti all’esame più difficile. Vincere per cancellare tutti i fantasmi

La Robur Siena si trova in una fase delicata, con una serie di pareggi che hanno rallentato il cammino verso la promozione. La partita contro il Terranuova Traiana sarà cruciale per entrambe le squadre. I tifosi sono chiamati a sostenere la squadra.

di ANGELA GORELLINI -
27 gennaio 2024
Robur davanti all’esame più difficile. Vincere per cancellare tutti i fantasmi
Robur davanti all’esame più difficile. Vincere per cancellare tutti i fantasmi

Il momento, per la Robur, è delicato: se da una parte la grottesca ed estenuante questione Franchi-Bertoni è rimasta congelata e non verrà tolta dal freezer per almeno altri quindici giorni, la squadra è a secco di vittorie da tre giornate e si è vista dimezzare il vantaggio sul Signa, seconda forza del girone, per quanto abbia già osservato, rispetto agli altri, il turno di riposo. Una flessione, quella subita dai bianconeri, che ci può stare, considerando i ritmi tenuti, senza alle spalle una adeguata preparazione, qualche infortunio di troppo, gli impegni ravvicinati e il peso di giocare su campi pesanti e sfiancanti. E se i tre pareggi ottenuti con Lastrigiana, Firenze Ovest e Sinalunghese hanno quindi soltanto rallentato il cammino della squadra di Magrini, con la classifica che ancora recita ‘0’ alla voce ‘sconfitte’, la partita in programma domani rimane un crocevia nella sua corsa verso la promozione. Al Berni arriverà il Terranuova Traiana, squadra solida e scorbutica, partita con grandi ambizioni, al momento terza a -8 dalla vetta. All’andata, la squadra di Becattini riuscì a strappare un punto a Bianchi compagni, in una gara nervosa in cui a farne le spese furono mister Magrini e Hagbe, espulsi entrambi, con il pubblico di casa particolarmente carico. E c’è da aspettarsi che anche al ritorno sarà una battaglia, con i punti in palio che pesano il doppio rispetto a un girone fa: con il Signa che osserverà il turno di riposo, il Siena ha la possibilità, vincendo, di staccare le due dirette inseguitrici, avvicinandosi ulteriormente al traguardo Serie D. Il Terranuova, dall’altra parte, tenterà il tutto e per tutto per salire sul gradino del podio, con la capolista nel mirino. Sarà insomma un incontro particolare e, a poche ore dal fischio di inizio di Siena-Terranuova Traiana, anche i tifosi bianconeri sono ‘scesi in campo’. Dal tifo organizzato sono arrivati appelli affinché domani pomeriggio il Berni si riempia. ‘La partita è fondamentale, non ci sono scuse: tutti in Curva!’, il messaggio della Lorenzo Guasparri. "Mi aspetto una grande presenza di pubblico, il solito grande tifo per spingere i nostri ragazzi" le parole del presidente del Siena Club Fedelissimi Lorenzo Mulinacci.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su