Sconfitta casalinga: a decidere il match sono Sabba su rigore e D’Este. I tentativi di tornare in partita per i ragazzi di Vullo cadono nel vuoto. Il Progresso parte bene, ma non basta contro la Victor

Il Progresso di Matteo Vullo cade 2-0 in casa contro la sorpresa del campionato Victor San Marino. La formazione ospite si porta in vantaggio con un penalty e, nel recupero del primo tempo, trova il raddoppio. Nella ripresa il Progresso cerca di riaprire l'incontro, ma non riesce a segnare.

13 novembre 2023
Il Progresso parte bene, ma non basta contro la Victor

Il Progresso parte bene, ma non basta contro la Victor

CASTEL MAGGIORE

Sconfitta casalinga per il Progresso di Matteo Vullo che, al ‘Clara Weisz’, cade 2-0 contro la sorpresa del campionato Victor San Marino. I rossoblù partono forte e, al 16’, sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti battuto da Selleri, Baccolini lascia partire un pericoloso tiro-cross salvato in corner da Pazzini. Al 28’ la formazione ospite si porta in vantaggio. Il direttore di gara decreta giustamente un penalty per un evidente fallo del portiere Bizzini su Haruna: sul dischetto si presenta capitan Sabba che, con una conclusione centrale, gonfia la rete. Alla mezz’ora Bizzini è bravissimo ad avventarsi in uscita su D’Este proprio al momento di battere a rete e, sul velocissimo ribaltamento di fronte, Di Piedi calcia forte da posizione defilata trovando ancora una volta la pronta risposta del sempre attento Pazzini. Nel recupero del primo tempo, e precisamente nel terzo minuto, la Victor trova il raddoppio: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Bizzini si dimostra pericoloso nel neutralizzare un veemente batti e ribatti in area, ma non può nulla sul successivo tap-in vincente di D’Este.

Nella ripresa il Progresso rientra in campo con il chiaro intento di riaprire l’incontro e, al 5’, una girata del neo-entrato Barbieri fa la barba al palo della porta difesa dall’estremo difensore ospite. Quattro minuti più tardi, sul fronte opposto, è l’appena subentrato Carlini ad andare vicino al tris con una conclusione che sfuma di poco alta. Al quarto d’ora, su un cross di Ghebreselassie, Matta sceglie bene il tempo di inserimento ma manca di un soffio lo specchio della porta. Al 29’ i padroni di casa recriminano per un possibile tocco di mano in area di Lombardi, ma l’arbitro, tra le veementi proteste locali, decide di lasciar proseguire. Al 32’, su un calcio d’angolo del solito Selleri, Biguzzi devia a botta sicura verso la porta, ma trova ancora una volta sulla sua strada una grandissima parata di Pazzini. A una manciata di minuti dalla fine, il team di Cassani avrebbe la palla per il tris, ma Sami calcia alto.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su