Serie C. Lecco, c’è la svolta. Club ceduto ad Aliberti

Aniello Aliberti acquista il Lecco da Paolo Di Nunno, inizia una nuova era per il club. Obiettivo: una Serie C competitiva senza spese folli.

di FULVIO D’ERI -
13 giugno 2024

Al Lecco termina l’era di Paolo Leonardo Di Nunno e inizia quella di Aniello Aliberti. Al termine di una trattativa molto lunga e tortuosa, incominciata oltre un mese fa ed entrata nel vivo nei giorni scorsi, l’imprenditore campano di nascita e bergamasco di adozione, da due anni a capo della IMD International Medical Devices, è riuscito ad acquistare il Lecco ed è quindi pronto a tuffarsi in una nuova avventura.

Quella della vendita del Lecco è stata una vera e propria saga che ha tenuto sulle spine tutti i tifosi della formazione bluceleste. Nella tarda mattinata di ieri tutto pareva ormai saltato, dopo che Aliberti aveva rifiutato di pagare a Di Nunno una cifra vicina al mezzo milione di Euro. Poi è partito un lungo tira e molla, con proposte e controproposte, che si è concluso a metà pomeriggio con l’accordo definitivo tra le parti e con Aliberti che ha acquistato il 100 per 100 del club lecchese. Sarà la Alefra srl la proprietaria formale del club. "Dopo la firma dal notaio, saremo operativi come una nuova struttura. Dovremo correre, i tempi sono abbastanza stretti per pensare alla squadra e all’organizzazione. Ci siamo già mossi e abbiamo dei contatti anche per il direttore sportivo".

Top secret le cifre dell’operazione che si aggirerebbe intorno ai 300.000 euro. "Il desiderio è quello di disputare un campionato di Serie C dignitoso. E perché non sperare in una promozione? Non è mia abitudine fare promesse, voglio però una squadra che non galleggi ma che sia ambiziosa. Non andremo al risparmio ma non faremo spese folli. L’allenatore? _Non escludo la permanenza di Malgrati". Termina così dopo 7 anni la gestione Di Nunno che ha portato la squadra dal… tribunale alla serie B, prima dell’ultima stagione. "Me ne vado con sofferenza – ha detto Di Nunno ai tifosi, con una stoccatina finale -, vi lascio in mano ad un imprenditore di successo che spero possa farvi andare in serie A".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su