Serie D. Il Lentigione sbrana la seconda in classifica

Sala e compagni rifilano tre gol alla Victor San Marino e volano al quarto posto. Beretti: "La partita perfetta"

di CLAUDIO LAVAGGI -
22 gennaio 2024
Il Lentigione sbrana la seconda in classifica
Il Lentigione sbrana la seconda in classifica

LENTIGIONE

3

VICTOR SAN MARINO

1

LENTIGIONE (4-3-2-1): Rizzuto; Martini, Nava, Sabotic, Cortesi (8’ st Casucci); Nappo, Battistello, Roma (10’ pt Nanni); Manzotti (47’ st Grifa), Sala (10’ st Capiluppi); Formato. A disp. Fantuzzi, Pari, Montipó, Bocchialini, Ricciardi. All. Beretti.

VICTOR SAN MARINO (3-5-2); Pazzini; Onofri, Lombardi (1’ st De Queiroz), De Santis (1’ st D’Este); Gramellini (1’ st Bertolotti) Lattarulo (28’ st Lazzari) Sabba, Carlini (26’ st Lozza), Benvenuti; Arlotti, Villanova. A disp. Gattuso, Benvenuti, Morelli, Sami. All. Cassani.

Arbitro: Sciolti di Lecce (Canale e Di Marco).

Reti: pt 40’ Manzotti, 44’ Cortesi; st 40’ Sabba (rig.), 49’ Nanni.

Note: spettatori 350 circa. Ammoniti Gramellini, Bertolotti; 30’ st espulso De Queiroz per doppia ammonizione. Angoli 2 a 2, rec. 1’+6’.

A fine gara, Paolo Beretti, mister del Lentigione, definirà la partita vinta sulla Victor San Marino "la gara perfetta". Ed in effetti il Lentigione l’ha dominata dall’inizio alla fine, realizzando due reti a fine primo tempo, rischiando qualcosa solo quando gli ospiti hanno accorciato le distanze, ma poi chiudendola con un Nanni a dir poco strepitoso. Gli ospiti escono ridimensionati, anche se a fine gara mister Stefano Cassani dirà che contro un Lentigione così c’era poco da fare. Ed in effetti i sammarinese effettueranno un solo tiro limpido versa la porta dei padroni di casa, quello del rigore. Ma partiamo dall’inizio per dire che le due squadre si studiano per quasi tutto il primo tempo, con i locali più attivi. Al 1’ c’è un tiro dalla distanza di Sala, ben neutralizzato da Pazzini. Poi poco sino al 40’ quando passa il Lentigione: tiro di Nanni, respinta di Pazzini, palla a Formato che libera Manzotti all’interno dell’area. Il tiro è imprendibile e la Victor capitola; passano 4 minuti e arriva il raddoppio, con Cortesi che risolve una mischia in area con un altro tiro forte e ravvicinato. Anche nella ripresa è sempre il Lentigione a rendersi pericoloso e lo fa con Casucci e due volte Nanni. Al 39’ il rigore per gli ospiti dopo un fallo di Martini su D’Este: perfetta la realizzazione di Sabba che spiazza Rizzuto. Al 44’ l’arbitro annulla un gol di Formato per fuori gioco apparso peraltro dubbio. Al 49’ Formato se ne va in contropiede, serve Nanni per il gol del 3 a 1 che chiude la contesa. Grande la prova di Nanni, ma anche quella di un Formato eccellente nella versione assist-man.

Mister Beretti è ai sette cieli: "Non soffriamo di vertigini – scherza a fine gara – io sono un amante della montagna e sono abituato a stare in alto. Torniamo seri: soddisfattissimo, grande partita di tutti, anche se potevamo farne 5 o 6 e poi il rigore non c’era. Mi spiace per gli infortunati Cortesi e Roma, temo soprattutto per il secondo".

Leonardo Nanni ha una dedica: "Sono felicissimo, settimo gol stagionale per mia moglie Arianna, nel quarto anniversario di matrimonio".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su