Troise è soddisfatto: "Gara di grande carattere"

Il tecnico del Rimini si tiene stretto il punto conquistato contro i bianconeri e pensa già alla coppa: "Ce la siamo guadagnata e ce la vogliamo giocare".

di DONATELLA FILIPPI -
21 gennaio 2024
Troise è soddisfatto: "Gara di grande carattere"
Troise è soddisfatto: "Gara di grande carattere"

Il famoso bicchiere lo vede mezzo pieno Emanuele Troise. Il punto guadagnato in casa della Juventus Next Gen l’allenatore del Rimini se lo tiene stretto. "Abbiamo giocato una grande partita – dice – sotto tanti punti di vista. A livello tattico, caratteriale, per mentalità. Questa gara l’abbiamo interpretata nel modo giusto dal primo all’ultimo minuto". Si tiene stretto il buono Troise, ma non dimentica di andare a guardare intensamente quelli che sono stati i momenti in cui il suo Rimini avrebbe potuto fare meglio. "Alla grande partita – spiega – si aggiungono tante situazioni in cui avremmo potuto far male. Quelle in cui c’è mancato quel pizzico di precisione verso la porta avversaria". Forse per la prima volta in questa stagione il tecnico campano ripensa anche a un episodio in particolare... "Direi abbastanza clamoroso – dice ripensando al fallo di mano di Damiani in piena area negli ultimi minuti – Quell’episodio ci lascia un po’ di amaro in bocca considerando quanto fosse importante la posta in palio. Perché il rigore era netto. Ma andiamo avanti per il nostro percorso, sapendo che abbiamo mosso la classifica. Siamo ancora distanti da quella che è la nostra quota per l’obiettivo che ci siamo prefissati". Troise mette in evidenza i progressi che stanno facendo i suoi.

"Da un punto di vista tattico la squadra sta interiorizzando tutte le situazioni di strategia ma anche quelle in cui sappiamo esaltarci. In questo senso forse è stata la migliore partita che abbiamo disputato. Ma è anche vero che in determinate circostanze avremmo potuto essere un po’ più precisi. Però, ripeto, mi prendo quello che di buono hanno fatto. Dobbiamo dare continuità e continuare a percorrere questa strada". Buon esordio per Malagrida, appena arrivato e subito buttato nella mischia. "Ha mostrato subito grande disponibilità. È arrivato ben allenato. Per l’età che ha è maturo, ha motivazione, si è integrato benissimo, ha disputato, come gli altri, un’ottima gara. Ci ha permesso di dare pulizia al gioco perché è un giocatore molto qualitativo, però anche nella fase di non possesso si è allineato subito a quello che la categoria richiede: la partecipazione di tutti". Ora subito sotto con la semifinale di Coppa Italia. Mercoledì al ’Neri’ arriva il Catania per il primo round. "Ce la siamo guadagnata, ce la vogliamo giocare, pur sapendo che incontriamo un’altra squadra molto forte, di blasone".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su