Tennis Serie B1. "Nel 2024 saremo in credito con la sfortuna»

Il presidente del Ceriano dopo l’inaspettata retrocessione: "Ritocchi in squadra per tornare subito in A"

28 dicembre 2023
"Nel 2024 saremo in credito con la sfortuna"
"Nel 2024 saremo in credito con la sfortuna"

La ferita per l’inattesa retrocessione in Serie B1 della squadra femminile brucia ancora tanto. E inevitabilmente influisce sul resoconto di fine anno. Perché dicembre è il mese dei bilanci e dalle parti del Club Tennis Ceriano si sta già pensando alla stagione del riscatto, la prossima. Quella che, invece, sta per terminare, comunque qualche soddisfazione l’ha regalata se si considera che il circolo brianzolo si conferma tra le migliori cento strutture a livello nazionale, conquistando la 73esima posizione nella classifica generale del Grand Prix Fitp 2023. Un dato che è utile leggere in un quadro più preciso: se si guarda solo alle ‘Top School’, la categoria più prestigiosa, la struttura di Ceriano Laghetto è in 36esima posizione ed è la quinta col punteggio più alto in Lombardia. Insomma, i risultati nella competizione a squadre di quest’anno non possono offuscare un percorso che ha portato questo club a diventare uno dei principali centri del tennis. Tanto che, nell’aprile di quest’anno ha ospitato per la prima volta la tappa lombarda femminile valevole per le pre qualificazioni agli Internazionali BNL d’Italia. "È stato un anno agrodolce. L’amarezza non è dovuta solo alla retrocessione delle ragazze – dice il presidente Severino Rocco – perché abbiamo avuto davvero tanta sfortuna: ci è mancata Anna Turati nel momento decisivo e Sapfo Sakellaridi non ha reso come ci aspettavamo. Tutte, però, si sono impegnate e hanno dato il massimo. Ritoccheremo la squadra per cercare subito di tornare in Serie A. Noi ci proveremo". E così succede anche sul fronte dei ragazzi: "La stessa cosa vale per il team maschile che ha disputato un ottimo campionato. Ritenteremo l’assalto alla B1 sperando di non dover fare i conti con altri infortuni. Poi ci sono i nostri giovani da valorizzare – puntualizza il presidente Rocco –, perché il nostro sogno è proprio quello di portare i nostri ragazzi e le nostre ragazze a disputare gli incontri di vertice nei campionati di punta. Stiamo lavorando bene con tutto lo staff tecnico e stiamo collaborando anche con l’accademia di Max Sartori perché il sogno, o meglio l’obiettivo, è sempre questo".

L’obiettivo è valorizzare il vivaio, offrendo massimo spazio ai giovani cresciuti tennisticamente in società e questi, una volta entrati in squadra, hanno dimostrato un attaccamento eccezionale ai colori del club. Una strada virtuosa che ha permesso al Club Tennis Ceriano di stare nella massima serie per dieci anni e che sarà di fondamentale importanza per tornarci al più presto.

Roberto Sanvito

Continua a leggere tutte le notizie di sport su