Conad a caccia di punti. Al PalaBigi arriva Cantù

Caciagli presenta la partita: "Sono sicuro che vedrete una squadra agguerrita. Abbiamo sete di riscatto e vogliamo regalare un bello spettacolo ai nostri tifosi".

4 febbraio 2024
Conad a caccia di punti. Al PalaBigi arriva Cantù
Conad a caccia di punti. Al PalaBigi arriva Cantù

Una tappa importante del cammino della Conad (19) verso la permanenza in Serie A2 è la sfida interna domenicale delle 18 contro la Pool Libertas Cantù (19).

Al cospetto di un avversario con cui i giallo-rossi dividono la nona piazza, a +6 sulla zona retrocessione, e che vive un momento di forma tutt’altro che invidiabile, Sesto e compagni hanno bisogno di riprendere la propria marcia dopo aver perso 3-0 sia a Siena che a Porto Viro, dimostrando di voler uscire dal tunnel.

Le voci – Sono tanti gli ex presenti nel roster: hanno giocato tre stagioni con la maglia canturina Suraci e Preti, mentre due Gasparini; una a testa, infine, per Maiocchi e Mariano. Presenta così la sfida il centrale Lorenzo Caciagli (nella foto): "Sono convinto che in campo vedremo una Conad agguerrita e con tanta voglia di riscatto visti gli ultimi risultati. Ci stiamo preparando meglio possibile durante la settimana per replicare, se non migliorare, il risultato dell’andata e regalare un bello spettacolo al nostro pubblico che se lo merita". Non sarà una passeggiata, tuttavia, come spiega l’assistente di Fabio Fanuli, Tommaso Zagni: "Cantù è una squadra in difficoltà come noi, ma con ottime individualità". Reggio è avanti 11-8 nei precedenti e, all’andata, si impose 3-2, rimontando due set di svantaggio con 27 punti di Marks.

Cantù – I brianzoli, guidati in panchina da Denora Caporusso, non hanno ancora vinto nel 2024: dopo il successo nella prima di ritorno ad Aversa, hanno infatti collezionato 4 stop di fila, senza racimolare punti. Dopo il triplice 3-0 rimediato con Castellana Grotte, Ravenna e Prata, qualche segnale di ripresa è arrivato nel kappao casalingo dello scorso fine settimana con Siena, con un 1-3 in favore dei toscani che tuttavia non hanno avuto vita facile. Il punto di riferimento offensivo in attacco è l’opposto 2000 Gamba, che gioca in diagonale con l’ex Cuneo Pedron; in banda è arrivato a fine dicembre da Brescia Galliani, che divide il ruolo con Ottaviani, mentre al centro ci sono il francese Aguenier e Rossi. Butti, infine, è il libero. "Si tratta di uno scontro diretto, tra due squadre che vengono da momenti non positivi. La Conad ha tante soluzioni in ogni ruolo, mi aspetto una gara nervosa vista la posta in palio e penso possa essere decisiva la gestione de momenti chiave" spiega il tecnico ospite. Dirigono l’incontro Toni e Jacobacci.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su