Emma Villas: una caduta che fa male. I biancoblù sprecano, Brescia esulta

La Emma Villas subisce una sconfitta beffarda contro il Consoli Brescia al tiebreak, interrompendo la serie di sette vittorie consecutive. I biancoblù hanno sprecato un vantaggio nel quarto set e Brescia ha dominato il parziale decisivo.

5 febbraio 2024
Emma Villas: una caduta che fa male. I biancoblù sprecano, Brescia esulta
Emma Villas: una caduta che fa male. I biancoblù sprecano, Brescia esulta

EMMA VILLAS

2

CONSOLI BRESCIA

3

EMMA VILLAS: Copelli 11, Trillini 14, Nevot 2, Bonami, Tallone 7, Coser, Krauchuk 26, Milan 3, Gonzi, Acuti, Pierotti 14, Pellegrini, Ivanov, Picuno. Allenatore Graziosi.

BRESCIA: Erati 8, Braghini, Sarzi Sartori, Tiberti 1, Ferri, Cominetti 13, Malual, Franzoni, Ghirardi, Candeli 6, Klapwijk 22, Mijatovic, Gavilan 18, Pesaresi. Allenatore Zambonardi.

Arbitri: Marconi, Marotta.

Parziali: 18-25, 25-18, 25-20, 23-25, 10-15.

SIENA – Beffardo ko per la Emma Villas che vede interrompersi la striscia di sette vittorie consecutive. Brescia sbanca il Palaestra al tiebreak, per i biancoblù il grande rammarico di aver sprecato un +4 nella fase calda del quarto set che avrebbe potuto allungare la serie di successi. Invece da lì è partita l’inesorabile rimonta bresciana che poi ha dominato in lungo e largo il parziale decisivo. Primo set: Brescia piazza il Brescia sul 16-14, allungando poi con l’ace di Gavilan e il duello vinto a muro su Tallone: 18-14 per gli ospiti. Ancora Gavilan a segno per il +5, poi è l’ace di Klapwkjik che dà rotondità al vantaggio: 23-16. L’errore di Copelli al servizio consegna a Brescia il primo set sul +7. Subito Siena avanti nel secondo: prima il bel muro a tre su Gavilan, poi Trillini mette palla a terra per il 6-2. È ancora il centrale che alimenta la fuga (8-3), corroborata poi dal punto di Tallone e dall’errore bresciano. Siena a +8 (13-5), in totale gestione della frazione. La squadra di Zambonardi torna a -4 (22-18), ma Krauchuk prima risolve un lungo scambio, poi firma due battute vincenti in fila per pareggiare il 25-18. Dopo aver rintuzzato il +2 ospite, Siena passa avanti sfruttando un paio di errori di Cominetti. L’ace di Copelli per il 18-16, poi molto bene Pierotti che trasforma il 22-17. L’errore di Gavilan al servizio vale il 2-1. La fuga nel quarto sembra decisiva quando il vantaggio tocca le quattro lunghezze (12-8). Ancora di più quando Nevot mette a terra la palla del 17-13. Però è il momento chiave del match: un paio di errori di Tallone, Brescia trova punti e fiducia, in un attimo è +3 (19-22). Siena torna pari con gli ace di Copelli e Krauchuk (23-23), un errore in ricezione di Pierotti spalanca la strada a Klapwjik per il +2 lombardo. Nel tiebreak non c’è storia: Cominetti a segno per il 6-3, subito dopo una grande difesa permette a Brescia di allungare a +4. L’Emma Villas non si riprende, il margine non torna mai sotto le quattro lunghezze. Alla seconda opportunità per chiudere il match è Cominetti che regala due preziosi punti alla squadra di Zambonardi. Per l’Emma Villas il rimpianto di non aver chiuso il match quando sembrava in controllo.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su