Il big match del boxing day. Modena vuole un’altra festa. Il PalaPanini è già pronto

Volley Arriva Piacenza, . Bruno e compagni . sognano il colpaccio. Il ’palazzo’ fa tutto esaurito.

di ALESSANDRO TREBBI -
24 dicembre 2023
Modena vuole un’altra festa. Il PalaPanini è già pronto
Modena vuole un’altra festa. Il PalaPanini è già pronto

È proprio il caso di dirlo banalmente: Giulia Gabana e Francesco Petrella, a Babbo Natale, chiederanno in primis tanta salute. Quella che è mancata nel primo pezzo di stagione, dove fortunatamente Modena non ha sofferto infortuni gravissimi, ma ha dovuto fare a meno per ben sei partite del suo libero titolare, per un paio di giornate si è fermato anche Sapozhkov, tolto Davyskiba sia Juantorena che Rinaldi, per motivi diversi, hanno necessitato di giornate di riposo. Con la salute e tutte le frecce al proprio arco, la Valsa Group ha già ampiamente dimostrato di poter dare fastidio a chiunque. Anche alla Gas Sales Piacenza che arriverà a far visita ai gialloblù nel giorno di Santo Stefano, per un boxing day che chiuderà il girone di andata e deciderà la griglia per la Coppa Italia.

Tutto esaurito. Il PalaPanini si appresta a essere per la prima volta in stagione esaurito in ogni ordine di posti, anche se la lusinghiera media tenuta sin qui dal palasport di via Divisione Acqui è di 4.070 spettatori a partita, oltre i 4.500 già nelle due occasioni più prestigiose, contro Civitanova e Trento.

Classifica E Coppa. Modena ora occupa la sesta piazza, a un punto dal quinto posto occupato da Civitanova (che giocherà in casa con Verona), a tre dal quarto di Monza (fuori casa a Cisterna) e un punto sopra al settimo di Milano (fuori casa a Perugia). Se tutti i pronostici venissero rispettati come da valori sulla carta, la classifica finale del girone d’andata rimarrebbe esattamente com’è adesso, e quindi una Modena sesta affronterebbe nei quarti di Coppa Italia Piacenza. Per arrivare quarta Modena deve sperare di vincere da tre, sperare che Monza perda da tre e che Civitanova perda, opzione davvero improbabile. Per arrivare quinta le ‘basta’ far meglio di due punti della Lube. La formazione. Difficile, a tre giorni di distanza, capire chi Petrella potrà mandare in campo a Santo Stefano. Sicuri sono Bruno e Sapzhkov, e Sanguinetti al centro. Le certezze si fermano qui: chi vincerà il ballottaggio a tre tra Juantorena, Rinaldi e Davyskiba? Forse i primi due come da ultimi set con Catania? Chi giocherà tra Brehme e Stankovic? E tra Gollini e un Federici recuperato a pieno ma ancora arrugginito? Con meno incertezze il sei più uno di Piacenza, orfano di Leal, nel match che inizierà alle ore 18 al PalaPanini e sarà diretto da Puecher e Pozzato.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su