Le pagelle. Bruno, partita prodigiosa. Rinaldi dà il meglio all’apice delle difficoltà

BRUNO 9 (1 ace, 1 b.s., in foto) – Partita prodigiosa, un Unicorno anche per uno come lui:...

11 dicembre 2023
Bruno, partita prodigiosa. Rinaldi dà il meglio all’apice delle difficoltà
Bruno, partita prodigiosa. Rinaldi dà il meglio all’apice delle difficoltà

BRUNO 9 (1 ace, 1 b.s., in foto) – Partita prodigiosa, un Unicorno anche per uno come lui: si contano una decina di giocate formidabili, dalle alzate a una mano per Rinaldi e Sanguinetti ai primi tempi staccati per Brehme. E poi difese, difese, difese, senza dimenticare un provvidenziale tocco a muro, ’piedi a terra’, da mattatore.

SAPOZHKOV 7 (att. 48% su 29 con 2 err. e 4 muri sub., 2 ace, 6 b.s., 1 muro) – Primo e quarto set da belva vera, gli ultimi tre punti del match quasi un manifesto: attacco sopra, attacco alla dinamite in mezzo al campo ed ace al fulmicotone. In mezzo un po’ di affanno, qualche muro subìto di troppo e una lunga pausa al servizio.

DAVYSKIBA 7,5 (att. 50% su 26 con 4 err. e 3 muri sub., ric. 50% su 18 con 1 err., 3 ace, 7 b.s., 2 muri) – Dei tre tenori di serata, tutti a 17 punti esatti, è quello che oscilla di più tra Paradiso e Inferno: cambi palla formidabili e contrattacchi schiantati sul muro. In battuta, come già a Taranto, spara ovunque tranne che in campo per un set e mezzo poi aggiusta la mira. E quando la aggiusta, Modena diventa un’altra squadra.

RINALDI 8 (att. 57% su 23 con 3 muri sub., ric. 43% su 28, 1 ace, 4 b.s., 3 muri) – Di là ci sono Lavia, Michieletto, Magalini. Dietro le spalle un paio di serate storte, stortissima l’ultima a Taranto. Ma conoscendo Tommaso non c’è da stupirsi nel vederlo salire di colpi all’apice della difficoltà, quando nel raffronto aveva di più da perdere. Favoloso il saldo finale in ricezione.

BREHME 7 (att. 80% su 10, 1 ace, 3 b.s.) – Bruno gli affida il colpo di grazia nel quarto set. Il tedescone, con ricezione buona, si conferma un grimaldello micidiale.

SANGUINETTI 7 (att. 64% su 11 con 1 err., ric. 100% su 1, 4 b.s.) – La differenza tra lui e Brehme è che Bruno crede nel tedesco, ma di Giovanni si fida. Soprattutto quando la ricezione piove a fil di rete.

GOLLINI 7 (ric. 44% su 18 con 1 err.) – In totale continuità con la prova di Taranto, non si fa impensierire dal (lieto) ritorno di Federici e gioca forte senza pause.

BONINFANTE (2 b.s.) e STANKOVIC sv – Nella serata in cui ogni punto vale oro il giovane alzatore forza un bel break dal servizio, il veterano propizia col muro l’errore di Podrascanin.

All. PETRELLA 7,5 – Che bello vederlo progredire un po’ alla volta anche nei dettagli, nelle malizie: a Taranto un tocco della ricezione su un ace negato lo aveva fatto inferocire, ieri sera nella stessa situazione neanche un fiato. Un pizzico di pretattica legata all’assenza del “taumaturgo” Juantorena ha fatto da incubatrice al colpo a sorpresa. Bel gesto il giro d’onore concesso a Bruno.

ITAS TRENTINO: Sbertoli 6,5, Rychlicki 5, Michieletto 7, Lavia 5,5, Kozamernik 6, Podrascanin 6,5, Laurenzano 6,5. Cavuto, Pace, D’Heer, Magalini e Acquarone sv. All. Soli 6.

Fabrizio Monari

Continua a leggere tutte le notizie di sport su