Megabox, con Firenze punti cruciali. Colpaccio che dà forza e morale

Vallefoglia scatenata in uno scontro diretto: Mingardi chiude a quota 23, 17 invece per la Kosheleva. Nella domenica speciale Mvp del match Aleksic che alle 15 decisive firme aggiunge sette muri e un ace.

di UNA DOMENICA -
4 dicembre 2023
Megabox, con Firenze punti cruciali. Colpaccio che dà forza e morale
Megabox, con Firenze punti cruciali. Colpaccio che dà forza e morale

MEGABOX VALLEFOGLIA

3

IL BISONTE FIRENZE

1

MEGABOX VALLEFOGLIA: Dijkema 1, Degradi 8, Aleksic 15, Mingardi 23, Gardini 1, Mancini 6; Panetoni (L),Giovannini 2, Kosheleva 17, Grosse Scharmann. Non entrate: Provaroni, Passaro, Sordoni (L). All. Pistola.

IL BISONTE FIRENZE: Alsmeier 15, Mazzaro 2, Kraiduba 17, Ishikawa 11, Graziani 1, Battistoni 2; Leonardi (L), Lazic 5, Agrifoglio , Stivrins 6, Ribechi. Non entrate: Acciarri. All. Parisi.

Arbitri: Carcione e Turtù.

Parziali: 21-25, 25-18, 25-15, 25-22.

Note. Spettatori: 587. Durata set: 28’, 25’, 27’, 28’. Tot: 108’.

di Beatrice Terenzi

Una domenica speciale per la Megabox. Vince per la prima volta davanti al suo pubblico e infila il secondo successo consecutivo. Tre punti che valgono dunque doppio, anche per la classifica di un campionato molto equilibrato. Non è stato facile imporsi sul Bisonte. Le fiorentine nel quarto set provano a riaprire il match. Ma come spesso accade è il capitano che ci mette lo zampino. Decisivo infatti il ritorno in campo di una Kosheleva determinante in attacco e anche come leadership (17 punti), ma super l’apporto di Mingardi (23 punti) e della mvp Aleksic, autrice di una prova maiuscola (15 punti, 58% dal campo, 7 muri e un ace). Nel primo set si va punto a punto, il primo break è della Megabox con un ace di Mingardi su Leonardi (7-4). Un turno di servizio di Kraiduba mette in scacco la ricezione delle tigri. La Megabox continua a faticare in ricezione e Dijkema deve fare chilometri in campo. Un’infrazione di Battistoni riporta le padrone di casa a -4 (19-23), il Bisonte conserva il vantaggio e chiude 25-21 su un errore di Mingardi in battuta.

Nel secondo set Pistola conferma Kosheleva e Giovannini (8-8). Il Bisonte supera su un ace di Alsmeier. Mingardi trova il 12-10 dopo uno scambio combattutissimo. Aleksic firma l’ennesimo muro su Mazzaro (22-15), Mingardi strappa sette palle set e chiude lei stessa alla seconda occasione (25-18). Nel terzo set Mancini strappa il primo mini-break per le padrone di casa (5-3). E’ ancora la capitana delle tigri a murare Kraiduba per il 10-5. La partita è combattutissima. Aleksic firma un ace su Alsmeier (18-9). Degradi piazza un ace cruciale (21-14). Stivrins sbaglia un attacco e la Megabox scappa di nuovo a +8 (22-14). Kosheleva chiude il set con un ace (25-15).

Nel quarto set il primo mini-break è della Megabox (parallela out di Ishikawa, 5-3), ma il Bisonte risorpassa con la stessa giapponese (5-6). Il Bisonte piazza un break di 5-2 e torna sotto (15-13). Ishikawa approfitta di un errore in ricezione di Kosheleva e porta a -1 il Bisonte, poi si rifà subito con l’attacco del 20-18. Mingardi chiude due attacchi interminabili con i punti che portano la Megabox sul 23-19. Ribechi porta sotto Firenze (23-21), Mingardi strappa tre match-point e poi chiude 25-22.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su