"Questa Consar non teme nessuno". Bartolucci: "Siamo competitivi"

Il centrale, mvp con Aversa, pensa alla sfida di domenica con Grottazzolina, prima della classe .

28 novembre 2023
"Questa Consar non teme nessuno". Bartolucci: "Siamo competitivi"
"Questa Consar non teme nessuno". Bartolucci: "Siamo competitivi"

Infranto il tabù del Pala de André, la Consar Ravenna può ora alzare l’asticella. Sconfitta Aversa 3-1, il calendario adesso propone in rapida successione le prime della classe, ovvero la capolista Grottazzolina, da affrontare domenica prossima in trasferta, e Prata di Pordenone, che scenderà al Pala de André giovedì 7 dicembre. I giallorossi sono rimasti al 4° posto e possono guardare al futuro con fiducia. Filippo Bartolucci, prodotto del vivaio della Lube, e al 1° anno a Ravenna, è stato fra i protagonisti del successo di domenica contro Aversa. Anzi, il ventenne centrale pesarese è stato eletto mvp del match, grazie ad un ‘tabellino’ nel quale spiccano i 16 punti personali, con un buon 14 su 22 in attacco (64%): "Siamo molto felici per la vittoria. Era un partita importantissima, perché, dopo due sconfitte abbastanza pesanti incassate al Pala de André, era ora di sbloccarci. Se avessimo perso, sarebbe stata un po’ dura da digerire. Per questo ci siamo preparati molto bene. Abbiamo avuto una settimana intera per allenarci. Tutti hanno giocato bene, e il tifo è stato bellissimo. È stata la partita nella quale mi sono trovato meglio finora". Il gioco al centro è stata una delle prerogative del regista Mancini, come del resto evidenziano anche i 14 palloni alzati a Mengozzi (che ha chiuso col 57% in attacco): "Quello di servire molti primi tempi, ovvero giocare con continuità al centro – ha svelato Bartolucci – era anche un ordine di scuderia. L’avevamo preparata bene. E, devo ammettere, che con Mancini mi diverto, perché mi dà tantissimi palloni".

La Consar comincia progressivamente ad entrare nell’ottica di idee di poter diventare una protagonista della stagione, come auspicato dallo stesso coach Marco Bonitta che, in sede di presentazione, aveva posto obiettivi importanti, ovvero la lotta al vertice. Lo stesso Bartolucci lo ha percepito.

"Iniziamo effettivamente ad essere sempre più competitivi. È una squadra giovane la nostra, che può crescere davvero tanto". Ora però si comincia ad entrare nell’ottica di idee di avere una possibilità importante, ovvero quella di sfidare la capolista, puntando ad infliggerle la prima sconfitta stagionale. Tra l’altro, per Bartolucci sarà la partita dell’ex: "Quella di domenica prossima a Grottazzolina non può essere una partita come le altre per il sottoscritto, visto che torno da ex dove ho giocato lo scorso anno. Inoltre, Grotta non ha mai perso, e noi potremo impensierirli. Otto vittorie su otto è un risultato molto importante, e comunque mi aspettavo che avrebbe potuto fare bene. Giocare in quel palazzetto è difficile e, a maggior ragione, fare punti. Noi, comunque, ce la metteremo tutta".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su