Serie A3. La Volley Banca Macerata a Palmi: "La battuta sarà fondamentale»

Lo scoutman Caldarola indica la soluzione: "Diamo pressione col servizio e avranno tanti problemi".

28 gennaio 2024
La Volley Banca Macerata a Palmi: "La battuta sarà fondamentale"
La Volley Banca Macerata a Palmi: "La battuta sarà fondamentale"

"La sconfitta in Coppa Italia con Palmi ci ha lasciato l’amaro in bocca". Dalle parole di Michele Caldarola, scoutman della Volley Banca Macerata, si intuisce che la squadra avrà ancora più motivazioni alle 18 di oggi in Calabria nella quinta giornata di ritorno dell’A3 di volley. La capolista affronterà la quinta forza del girone che farà di tutto per riscattarsi dalle sconfitte interne con Sabaudia e Marcianise. Per la formazione di coach Castellano la partita è l’occasione per rifarsi dalla sconfitta in Coppa Italia che è costata l’eliminazione dalla competizione ma soprattutto per allungare il passo in testa alla classifica facendo il maggior numero di punti possibile. "In quella partita di Coppa – ricorda Caldarola – abbiamo commesso qualche imprecisione di troppo e sono convinto che oggi la gestione degli errori sarà di fondamentale importanza". I calabresi costituiscono una bella squadra. "Si tratta di una formazione con un buon gioco e ottime individualità: Stabrawa ha fatto la differenza in Coppa Italia, ma non è l’unico pericolo; hanno un ottimo palleggiatore come Cottarelli e una coppia di centrali esperta con Gitto e Rau. Sono bravi a servizio e a muro, anche qui sarà una bella sfida perché noi in battuta ci siamo dimostrati tra le squadre più forti e se riusciamo a mettere pressione con il servizio possiamo creare tante difficoltà a Palmi. Ci sono gli elementi per una partita bella e combattuta". La Volley Banca Macerata è reduce dalla vittoria su San Giustino, l’unica formazione che è riuscita a sconfiggere, peraltro al tie break, Casaro e compagni. "Siamo come un diesel, quando la squadra comincia a carburare riesce ad esprimere un ottimo gioco e contro San Giustino i ragazzi hanno ribaltato l’iniziale svantaggio. Però lavoriamo per migliorare l’approccio, non possiamo permetterci di prendere rischi come in occasione della vittoria per 3-1 a Napoli, dove abbiamo lasciato un set agli avversari in una gara che avrebbero potuto chiudere prima".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su