La Virtus vince ancora e si impone anche a Berlino

I bianconeri premono sull’acceleratore e passano 68-83 in casa dell’Alba

di FILIPPO MAZZONI -
5 gennaio 2024
Isaia Cordinier nel match a Berlino
Isaia Cordinier nel match a Berlino

Berlino (Germania), 5 gennaio 2024 – Tutto facile per la Virtus che passa anche alla Mercedes-Benz Arena di Berlino imponendosi 68-83 sull’Alba e mette in carniere la quattordicesima vittoria su 19 partite giocate. La formazione di Luca Banchi parte fortissimo e tiene il piede premuto sull’acceleratore per due quarti per poi rallentare bruscamente nella terza frazione di gioco dove i tedeschi hanno ridotto il margine del parziale, ma tenendo bene nell’ultimo quarto e chiudendo senza affanni.

La Virtus si schiera in avvio con Hackett, Cordinier, Belinelli, Shengelia e Dunston. Partenza 0-5 per i bianconeri a cui risponde Spagnolo con 5 punti di fila. Ma il primo quarto è tutto bianconero che infila un nuovo break di 0-16 che dà la prima sterzata al match. Il massimo vantaggio arriva sul 8-26. La formazione di Banchi è una orchestra straordinaria al 15’ il vantaggio bianconero tocca il +25 sul 16-41.

L’inerzia cambia nella terza frazione di gioco, con l’Alba che risale fino al -9 sul 49-58, al 26’; la Virtus fatica ma tiene botta e poi torna ad allungare nell’ultimo quarto riportando oltre la doppia cifra il proprio vantaggio e chiudendo senza correre mai rischi.

Il tabellino

ALBA BERLINO 68 VIRTUS BOLOGNA 83 ALBA BERLINO: Spagnolo 13, Bean, Brown 12, Wetzell 7, Thiemann 13; Procida 1, Delow 3, Schneider, Thomas 8, Koumadje 6; Mattisseck 5, Rapieque ne. All. Gonzalez. SEGAFREDO BOLOGNA: Hackett 10, Cordinier 3, Belinelli 9, Shengelia 12, Dunston 12; Zicic 7, Lundberg 11, Pajola 6, Polonara 2, Abass 9, Lomazs 2, Mascolo. All. Banchi. Arbitri: Aliaga, Trawicki, Juras. Note: parziali 9-26; 27-49, 51-63. Tiri da due: Alba 12/26; Virtus 19/41. Tiri da tre: 10/25; 12/27. Tiri liberi: 14/21; 9/14. Rimbalzi: 31; 39.  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su