Virtus, l’orgoglio bianconero travolge Tortona: è semifinale

Gli uomini di Banchi si aggiudicano la quinta gara e venerdì ospitano Venezia

di MASSIMO SELLERI -
21 maggio 2024
La Virtus vince gara 5 contro Tortona e vola in semifinale. L'esultanza di Cordinier

La Virtus vince gara 5 contro Tortona e vola in semifinale. L'esultanza di Cordinier

Bologna, 21 maggio 2024 – Con la sua peculiare difesa casalinga e con la coppia composta Marco Belinelli e da Toko Shengelia che ha definitivamente smaltito i postumi di una noiosa influenza, la Virtus si aggiudica questa quinta gara della serie staccando il biglietto per le semifinali che inizieranno venerdì e che vedranno la formazione allenata da Luca Banchi ospitare Venezia.

Quando il capitano bianconero infila la tripla del 58-43 la Segafredo Arena tira un sospiro di sollievo. Ci sono ancora 16’ minuti da giocare, ma l’impressione generale è che la stanchezza non stia solo segnando il passo all’interno dello spogliatoio bolognese, ma che anche nelle fila piemontesi si stia facendo i conti con le tante energie spese per arrivare a questo ultimo incontro della serie. A confermare questa sensazione ci pensa Isaia Cordinier che con un altro canestro dalla lunga distanza sigla il +18 (61-43).

Sul campo si continua a battagliare con gli ospiti che fino al 5’ dalla fine cercano una vittoria che cambi le tinte grigie di questa stagione, ma la V nera quando gioca davanti al suo pubblico acquista una solidità che spesso perde quando si cimenta con le trasferte.

Tra influenze, condizione fisica scadente di alcuni giocatori e l’assenza di Iffe Lundberg, per avere gente fresca dal terzo periodo in poi Banchi già alla fine del primo tempo aveva messo in campo tutti e 12 gli elementi a sua disposizione. Una scelta vincente che ha portato la sua squadra a dare la zampata vincente impedendo agli avversari di realizzare quelle percentuali mortifere nel tiro da tre punti che hanno caratterizzato le partite disputate a Casale Monferrato. Ci sarà anche il +32 (92-60) a suggellare il domino dei virtussini e mettere in mostra una ritrovata infallibilità al tiro da parte di Alessandro Pajola. La festa è grande con i tifosi che hanno risposto all’invito del club di esserci e ancora una volta trasformarsi nel sesto uomo in campo.

Il tabellino

Virtus Bologna 92

Derthona Tortona 63

VIRTUS BOLOGNA: Cordinier 8, Belinelli 15, Pajola 13, Mascolo 4, Lomazs, Shengelia 22, Hackett 2, Mickey 12, Polonara 2, Zizic 8, Dunston 4, Abass 2. All. Banchi

DERTHONA TORTONA: Zerini 5, Baldi 3, Ross 10, Dowe 8, Candi 3, Tavernelli, Strautins 4, Baldasso 11, Kamagate 5, Obeoahn, Weems 10, Radosevic 4. All. De Raffaele Arbitri: Rossi, Borgioni, Gonella Note. Parziali: 21-14; 46-35; 69-54. Tiri da due: Bologna 23/42; Tortona 12/27. Tiri da tre: 7/18; 9/33. Tiri liberi: 25/29; 12/20. Rimbalzi: 44; 29. Massimo Selleri

Continua a leggere tutte le notizie di sport su